L'Ente Concerti rende omaggio a Rossini nella settimana delle celebrazioni

il baritono Paolo Bordogna e il famoso pianista Bruno Canino 2' di lettura 25/02/2017 - Con il concerto di domenica 26 febbraio alle ore 18,00 al teatro Rossini, l'Ente Concerti di Pesaro, nel suo cartellone giunto alla 56esima edizione, rende omaggio al genio musicale di Gioachino Rossini, con un concerto dal titolo Buon non compleanno Gioachino.... Protagonisti della serata il baritono Paolo Bordogna e il famoso pianista Bruno Canino, che insieme a Antonio Ballista, ha costituito un duo pianistico fra i più importanti del mondo.

"Sono contento di essere di nuovo a Pesaro, ha sottolineato Paolo Bordogna, dopo l'acclamato concerto che ho fatto sempre al teatro Rossini l'anno scorso''. E Pesaro porta fortuna al cantante milanese, perché proprio qui ha frequentato l'Accademia Rossiniana nel 1998, diretta dal maestro Alberto Zedda e dove ha cantato nel Rossini Opera Festival.

Una storia piena di impegni e successi per il baritono Paolo Bordogna, che nasce musicalmente presso la Civica Scuola di Musica di Milano, Villa Simonetta, oggi pareggiata al Conservatorio,intitolata a Claudio Abbado.Poi la guida di Katia Ricciarelli lo porterà al debutto in Elisir D'Amore e a Belcore nel 1992. Il top lo raggiunge con il premio Caruso e nel 2006 con il premio Bastianini. Una carriera internazionale che vedrà Bordogna nei principali teatri del mondo dalla Scala di Milano, allo Staatoper di Vienna, Accademia nazionale di Santa Cecilia, Washington National Opera, san Carlo di Napoli e tanti altri celebri teatri. Bordogna si definisce un cantante rossiniano ed è stato il primo Figaro rossiniano nel teatro Nuova Delhi in India.

Anche per il pianista Bruno Canino, le frequentazioni rossiniane a Pesaro, sono ormai annuali. Infatti nel periodo estivo abbiamo trovato, il grande pianista nato musicalmente al conservatorio di Napoli sotto il maestro Vitale, nei concerti di Rocca Costanza che fanno da corollario al Rof. Ha eseguito l'integrale dei Peccati di vecchiaia per pianoforte, con una delicatezza e fantasia che sono proprie di Canino. E' stato anche pianista accompagnatore all'Accademia rossiniana di canto diretta da Alberto Zedda.

Una settimana rossiniana all'insegna della grande musica, che vedrà proprio Zedda a dirigere il 28 febbraio la Cenerentola di Rossini, di cui ha svolto lo studio critico della partitura. Ma intanto godiamoci il concerto Bordogna-Canino, all'insegna della grande musica e auguri Gioachino!






Questo è un articolo pubblicato il 25-02-2017 alle 00:01 sul giornale del 26 febbraio 2017 - 437 letture

In questo articolo si parla di pizza ugo bassi, romagna rfc, nuova linea, quadri elettrici, canapa industriale, progetto ampliamento, castello di Colbordolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGP4





logoEV