L'arte per ricostruire un parco giochi nelle zone terremotate

1' di lettura 23/02/2017 - Solidarietà e integrazione alla base della serata di venerdì 24 febbraio alla Stazione Gauss di Pesaro a fianco della stazione ferroviaria.

I progetti Sprar di Pesaro e Urbino, gestiti dalla Cooperativa Sociale Labirinto, il Comune e la Provincia di Pesaro, la Pro Loco di Candelara e Legambiente Pesaro e Urbino, raccoglieranno fondi per la ricostruzione di un parco giochi a Gagliole, paese del maceratese, dove le due scosse di terremoto del 26 e del 30 ottobre 2016 hanno creato circa 400 sfollati su 647 abitanti (circa l’80% della popolazione).

A partire dalle 21.30 voci e storie di impegno civile, alle 22 la recita della poesia “Il canto della tamerice” versi di Stefano Sanchini e Loris ferri. Seguirà la musica al pianoforte di Mario Mariani, il canto di Frida Neri e le performance danzanti di Michele Giovanelli, Alessandra Zanchi e Irene Ridolfi. Alle 22.45 i Soul in concerto: si tratta della prima band formata da richiedenti asilo politico.

La serata vede anche la collaborazione di Legambiente in occasione della concomitanza con la giornata del risparmio energetico “M’illumino di meno”. L’entrata è a offerta. Informazioni sul progetto alla pagina Facebook pergagliole. Banca Etica – causale “per Gagliole” IBAN IT26X0501802600000009012428








Questo è un articolo pubblicato il 23-02-2017 alle 10:20 sul giornale del 24 febbraio 2017 - 1066 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, vivere pesaro, articolo, luca senesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGKK





logoEV