Fondo sociale per il pagamento del canone d’affitto per cittadini in difficoltà, ecco come ottenere il contributo

Casa 3' di lettura 10/02/2017 - Un fondo sociale a sostegno degli alloggi in affitto, per aiutare cittadini in difficoltà. Le risorse vengono messe a disposizione dalla Regione Marche. Dal 13 febbraio dunque e fino al 14 marzo, si potranno presentare le domande per ottenere contributi integrativi per il pagamento del canone di locazione.

Per accedere al contributo, al momento della presentazione della domanda, i cittadini devono essere in possesso dei seguenti requisiti e condizioni:

essere cittadino italiano o comunitario, ovvero essere cittadino di uno Stato non aderente all’Unione Europea con regolare permesso di soggiorno e con residenza da almeno dieci anni continuativi nel territorio nazionale o da almeno cinque anni continuativi nella Regione Marche; avere la residenza anagrafica nel corso dell’anno 2016 nell'alloggio per il quale si richiede il contributo; avere un ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), riferito ai redditi dell'anno 2015, non superiore a 5.824,91 euro, equivalente all’importo annuo dell’ assegno sociale. essere in possesso di un contratto di locazione, regolarmente registrato ai sensi di legge; sostenere un canone mensile di locazione al netto degli oneri accessori, non superiore a 550,00 euro mensili , la cui incidenza canone /valore ISEE sia pari o superiore al 50%. · non essere titolari su tutto il territorio nazionale, non solo il richiedente ma tutti i componenti il nucleo familiare anagrafico, del diritto di proprietà, comproprietà, usufrutto, uso o abitazione su un alloggio adeguato alle esigenze del nucleo stesso, ai sensi dell’articolo 2, comma 2°, della Legge Regionale 36/2005; condurre un appartamento di civile abitazione, di proprietà pubblica o privata (ad eccezione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata o reperiti attraverso iniziative intraprese dal Comune o altro Ente Pubblico), iscritto al N.C.E.U., che non sia classificato nelle categorie A/1, A/8, A/9.

Termini e modalità di presentazione delle domande

La domanda di contributo, redatta su apposito modulo e corredata della documentazione richiesta, deve essere presentata entro il 14 marzo 2017, a pena di esclusione, presso: - Ufficio Protocollo – “Sportello Informa&Servizi” – Largo Mamiani n. 11 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 o spedita con racc. A.R. (farà fede il timbro postale di spedizione), al Comune di Pesaro piazza del Popolo, n. 1, o trasmessa via pec all'indirizzo comune.pesaro@emarche.it ; Non verranno prese in considerazione le domande presentate oltre il termine del 14 marzo 2017, farà fede il timbro di accettazione apposto dagli Uffici comunali competenti.

Per reperire i modelli di domanda rivolgersi a: Servizio Politiche Sociali, Via Mameli, 9 Piano 3°, nei seguenti orari e giorni: lunedì, giovedì e venerdì 10 -13 martedì e giovedì 15.30 – 17 (sig.ra Iris De Marco tel. 0721. 387290 - sig.ra Rosa Roberta tel. 0721/387519) U.R.P. - Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Pesaro presso lo Sportello Informa&Servizi – Largo Mamiani n. 11 tel.: 0721/387400; Sito Istituzionale del Comune di Pesaro www.comune.pesaro.pu.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-02-2017 alle 07:22 sul giornale del 11 febbraio 2017 - 1617 letture

In questo articolo si parla di attualità, casa, pesaro, Comune di Pesaro, mutuo, affitto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGjh





logoEV