A Pesaro anche gli scacchi in serie A

squadra di scacchi di Pesaro 3' di lettura 10/02/2017 - Non solo il basket della nostra città, con la Vuelle o rugby pesarese hanno la propria squadra in serie A, pure gli scacchi, uno sport, seppure della mente, come molti affermano che si sta allargando a macchia d’olio.

Infatti, l’ultima domenica di febbraio, avrà inizio in tutto il territorio nazionale il campionato italiano di scacchi a squadre (CIS) di serie A2. Non dimentichiamo che Pesaro ha conquistato, nella massima serie, scudetto nel 2011 e che l’ha sfiorata l’anno successivo arrivando seconda, guarda caso con il marchio Scavolini. Dopo qualche anno di purgatorio, a causa della crisi globale economica la squadra del circolo l’A.S.D.”Scacchi Pesaro”, non si è data per vinta ed ha messo in campo le migliori forze degli scacchisti locali, e anno dopo anno si sta riavvicinando alla vetta del campionato Master, la vera serie A.

Quest’anno infatti, dopo due successive promozioni ,dalla serie C alla A2, i nostri “Guerrieri della mente” competeranno in serie A2 nel quinto girone che comprende le squadre dei circoli di Pesaro, Ancona, Porto Sant’Elpidio, Civitanova Marche, Nereto (TE), Pescara.

Il capitano della squadra di Pesaro Alessandro Cirelli, dopo l’ottimo lavoro svolto nel 2016, rivela che i successi ottenuti in questi anni sono dovuti allo spirito di squadra e di sacrificio di ognuno dei giocatori, accompagnati da una collaborazione ed un supporto sinceri e sentiti, da parte di tutti i soci dell’associazione, a partire dalla presidentessa Brigitta Banki Horvath. Tuttavia se è vero che “squadra che vince non si cambia”, in realtà tutte le squadre di qualsiasi sport quando vengono promosse alla serie successiva, generalmente fanno dei rimaneggiamenti e dei nuovi acquisti.

Infatti, dovendo affrontare giocatori di categoria magistrale, il circolo di Pesaro ha cercato fra le sue amicizie dentro e fuori regione qualche aiuto ed è riuscita ad acquistare 2 fortissimi maestri: Nicolò Pasini, classe 1996, è un giovane talento di Milano innamorato della nostra provincia ricca di tornei di scacchi; Gustavo Licor Padilla Luis, classe 1987, fortissimo giocatore di San Leo e originario di Cuba dove qualche anno fa era il migliore talento giovanile.

Oltre a queste due new entry, abbiamo numerose riconferme: il già citato capitano Alessandro Cirelli, il Maestro pesarese Franco Antonini, il vice campione europeo di scacchi pugilato e lottatore professionista Sergio Leveque da Senigallia, il candidato maestro Luciano Eusebi, la presidentessa e il vice presidente del circolo Brigitta Banki e Bruno Giulianelli. Senza dimenticare la panchina dove delle vecchie volpi ,come Roberto Terenzi e Giorgio Palma possono ancora ben figurare.

Quest’anno non sarebbe stato possibile avere una squadra tanto competitiva, senza l’aiuto, come in tutte discipline, di uno sponsor.



L’A.S.D. Scacchi Pesaro ha trovato nuova energia vitale, è il caso di dire, con la ditta EnerGi di Giulianelli Ing. Bruno.

Così i nostri rinnovati “Guerrieri della Mente” sono pronti a dare battaglia alle fortissime squadre avversarie, a cominciare dall’Accademia Scacchistica di Ancona che affronteranno in trasferta Domenica 26 Febbraio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-02-2017 alle 18:59 sul giornale del 11 febbraio 2017 - 6188 letture

In questo articolo si parla di scacchi, sport, squadra di scacchi di Pesaro, scacchi pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGkh