Pattinaggio, presentato all'Adriatic Arena il Campionato Italiano Indoor (10-12 febbraio): Pesaro diventa "capitale mondiale delle rotelle"

4' di lettura 08/02/2017 - Un'altra grande opportunità da sfruttare, in un contesto di altissimo livello come l' Adriatic Arena: dal 10 al 12 febbraio Pesaro è pronta ad ospitare i Campionati Italiani di Pattinaggio di velocità indoor.

Una vera e propria conferma di un binomio tra quella che è la "Capitale europea dello Sport 2017" e una disciplina poco nota al grande pubblico ma di sicuro impatto, che coniuga tecnica, tattica e spettacolo in un connubio unico. L'evento infatti approda in città per il secondo anno di fila e coinvolgerà 561 atleti per un totale di 75 società (dato parziale), generando un movimento complessivo di circa 2000 persone.

Deus ex machina della manifestazione è il presidente della ASD Torollski Center (realtà tutta pesarese che annovera 80 bambini tra i 5 e i 13 anni nonostante l'assenza di impiantistica sul territorio, ai campionati porterà Lorenzo Morri per la categoria "Allievi primo anno" e Stefano Di Gennaro per la categoria "Ragazzi secondo anno") nonché coordinatore federale FIHP-Skiroll-Area Centro Sud Michele Ravagli, che assicura come questa "sarà una grande occasione per riproporre al pubblico uno sport che ha poca eco, ma è praticato da moltissimi atleti e lo scorso anno ha visto una partecipazione di pubblico semplicemente straordinaria". Per dovere di cronaca, quello dell'anno scorso fu il primo evento di pattinaggio velocità a pagamento sul suolo italiano e nonostante questo permise di staccare qualcosa come 1500 biglietti a giornata.

Accanto a lui, in occasione della conferenza stampa di presentazione dell'evento tenutasi questa mattina nella sala stampa dell' Adriatic Arena, la senigalliese Linda Rossi, autentico punto di riferimento del pattinaggio di velocità. Qualche dato: nasce nel 1997, nel suo palmares annovera 44 titoli italiani, 17 titoli europei, un paio di titoli mondiali e un record del mondo, ma anche una fervida attività nel pattinaggio di velocità sul ghiaccio con obiettivo dichiarato la partecipazione alle Olimpiadi Invernali di Pyongyang 2018. Ed è proprio la Rossi a essere particolarmente entusiasta della cornice entro la quale andrà alla caccia di ulteriori titoli: "Molti atleti qui a Pesaro troveranno la realizzazione dei propri sogni. Alla vista di quest'arena ho avuto i brividi".

Tanta curiosità anche per la superficie di gara, che quest'anno sarà un più versatile materiale plastico modulare al posto del solito parquet. Cosa cambia? Maggiore velocità, più stabilità, che assieme alla lunghezza stessa del tracciato (125 m, il più lungo in Italia) rendono lo spettacolo ancora più godibile.

Molto soddisfatti anche il vicepresidente federale Michele Grandolfo, il direttore dell' Adriatic Arena Filippo Colombo e il presidente di ASPES Luca Pieri. Grandolfo: "Pesaro in quei giorni sarà la capitale mondiale delle rotelle, dati il ruolo di protagonista dell'Italia nella disciplina e l'assenza di gare nel periodo. In questo senso lo streaming messo in piedi permetterà all'evento di avere visibilità mondiale, dalla Colombia all'Australia passando per la Francia". Colombo: "Un evento su cui sicuramente puntare anche il prossimo anno, cercando di ricostruire il modello gestionale visto con la ginnastica ritmica. Sono molto contento del rapporto che si è venuto a creare con la federazione: è raro trovare in un consiglio federale progetti di sviluppo così chiari. E dato che il presidente della FIHP Sabatino Aracu sovrintende anche i lavori del comitato internazionale, ecco allora che nel 2018 si vorrebbe consolidare l'aspetto italiano e dare spazio a quello europeo e mondiale". Pieri: "L' Adriatic Arena è uno strumento fondamentale per economia turistica del territorio, vero punto di riferimento l'Italia centrale. La capacità di vedere in una disciplina come il pattinaggio di velocità una risorsa è una sfida che abbiamo raccolto e che stiamo portando avanti con successo".

L'evento sarà trasmesso in diretta streaming su FihpTV e in differita (sintesi) sui Rai Sport 1 e 2 (canali 57 e 58 del Digitale Terrestre).

Di seguito il programma della manifestazione:

VENERDÌ’ 10 FEBBRAIO


14.30 – 15.50 3 giri sprint semifinali


16.00 – 16.40 m.3000 punti semifinali


16.40 – 18.00 m.5000 punti semifinali


18.00 – 19.00 CERIMONIA DI BENVENUTO


19.15 – 19.55 3 giri sprint finali


20.00 – 20.20 m.3000 punti finali


20.20 – 21.20 m.5000 punti finali

SABATO 11 FEBBRAIO


15.00 – 17,15 m.2000 punti semifinali


17.15 PREMIAZIONI


18.20 – 18.30 m.2000 punti Rf finale non qualificati


18.30 – 19.00 m.2000 punti finali


19.00 – 20.10 m.1000 f.m. finali


20.10 PREMIAZIONI GARE E TROFEO BONACOSSA

DOMENICA 12 FEBBRAIO


12.00 – 12.45 m.3000 americana a squadre finali


13.00 PREMIAZIONI

Prezzi:

€ 8.00/giorno

€ 20.00 abbonamento 3 gg.

Bambini fino a 10 anni Gratis






Questo è un articolo pubblicato il 08-02-2017 alle 15:02 sul giornale del 09 febbraio 2017 - 2594 letture

In questo articolo si parla di sport, pesaro, articolo, Riccardo Spendolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGd3





logoEV