L’Ora di Rossini: un’esperienza unica, la grande musica per le vie del centro storico

L'ora di Rossini 1' di lettura 08/02/2017 - «La città della musica deve avere la musica», è il concetto più volte ribadito dal sindaco Matteo Ricci. Che anche per questo, nel novembre scorso, con l’assessore alla Bellezza Daniele Vimini aveva inaugurato ‘L’Ora di Rossini’.

Spiegando: «Inondiamo il centro storico con le musiche rossiniane: tutti i sabati, dalle 17.30 alle 18.30, e tutte le domeniche e festivi, dalle 11 alle 12. Accadrà solo qui: un elemento di forte richiamo. Vogliamo creare un’atmosfera unica. E’ un’idea che costa molto poco, ma può caratterizzare la città in senso turistico. Il successo sarà nella ripetitività».

A ridosso del ‘non compleanno’ di Rossini e delle celebrazioni per i 200 anni della Cenerentola, arriva anche il video ufficiale per veicolare il messaggio. Il Maestro accarezza il fortepiano, poi si affaccia da casa sua e attacca l’ouverture del Guglielmo Tell, ad innescare le reazioni dei passanti.

Resta la linea: «Il 150esimo rossiniano è un progetto di sviluppo culturale ed economico. Un’opportunità da sfruttare al meglio, portando Rossini in giro per il mondo. Facendo in modo che qualcosa resti in senso strutturale anche nella città. L’Ora di Rossini fa parte della strategia», concludono sindaco e vicesindaco.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-02-2017 alle 11:51 sul giornale del 09 febbraio 2017 - 2632 letture

In questo articolo si parla di musica, attualità, pesaro, Comune di Pesaro, gioachino rossini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGdf


Antonella fini

09 febbraio, 07:50
Trovo l'iniziativa molto bella ed importante però ribadisco che si dovrebbe fare di tutto per rendere tutta la città ed i quartieri più decorosi e puliti. .. Per esempio si veda la zona campus sembra il bronx ! Illuminazione praticamente assente, sporco ed imbrattamento ovunque




logoEV
logoEV