VivereVerde: come il corallo dell'oceano, ecco l'Euphorbia Tirucalli

VivereVerde: come il corallo dell'oceano, ecco l'Euphorbia Tirucalli 17/11/2016 - Pianta succulenta da interno, molto facile da coltivare e con una forma simile al corallo dell'oceano.

Euphorbia Tirucalli

Appartiene alla famiglia delle Euphorbiaceae genere che conta circa 2000 specie di esemplari sia annuali sia perenni. L’Euphorbia tirucalli è una specie perenne, originaria dell’Africa centrale e meridionale; ha un fusto legnoso nella parte bassa con ramificazioni cilindriche di un verde brillante spesse 7/15 mm, le foglie sono poche e piccole, glauche, verdi, presenti solo all'apice delle ramificazioni in accrescimento, le infiorescenze sono sessili, raggruppate all'apice dei rami sottesi da piccole brattee gialle o verdi. Questo tipo di Euphorbia viene coltivata come pianta da appartamento; gli esemplari coltivati in vaso si mantengono in genere al di sotto dei 100/150 cm di altezza e se viene tagliata la pianta emette un lattice leggermente tossico se viene a contatto con la pelle o le mucose quindi è consigliato fare attenzione se si hanno animali in casa, che non mordicchino la pianta. Queste succulente sono molto apprezzate per la loro forma e la facilità di coltivazione.

Coltivazione

Terreno e Rinvaso

Queste piante preferiscono terreni sciolti e molto ben drenati, ricchi di materia organica; quindi va bene utilizzare del terriccio per piante grasse o per cactacee; in alternativa potete utilizzare anche del terriccio universale unito a perlite espansa (medioperlite) reperibile nei garden o nei vivai. La struttura porosa della perlite trattiene umidità e fertilizzanti e fornisce l'irrigazione ottimale così come drenaggio perfetto per tutte le piante da appartamento. Il periodo migliore per il rinvaso è normalmente alla ripresa vegetativa in primavera quando il vaso è diventato troppo piccolo perché contenga la pianta e le radici si sono sviluppate fino a riempire il vaso e speso fuoriescono dai fori posti sul fondo del contenitore. Utilizziamo un vaso di 1-2 misure più grandi.

Esposizione
Come tutte le piante che si sviluppano in un clima subdesertico preferiscono posizioni molto luminose, soleggiate; le piante durante i mesi freddi dell’autunno e inverno, infatti, devono essere poste in casa vicino ai balconi o alle finestre in modo da godere dell'esposizione diretta della luce solare. Per quanto riguarda le temperature invernali, è preferibile che non scendano sotto gli 8°/10°C; se arrivano intorno a questi valori, spostatela in un luogo più caldo e luminoso. Il freddo intenso o la siccità prolungata causano un repentino disseccare del fogliame, che sarà nuovamente prodotto con clima più favorevole.

Annaffiature
Si consiglia di annaffiarle da marzo a ottobre con regolarità, ma solo quando il terreno è ben asciutto; durante i mesi freddi annaffiare solo sporadicamente. Bisogna evitare con cura di lasciare acqua stagnante nel sottovaso poiché i ristagni idrici non sono in alcun modo tollerati e porterebbero al marciume delle radici. Evitare di nebulizzare acqua sulle foglie se possibile, poiché potrebbe rovinare lo strato ceroso e portare la pianta alla decomposizione.

Potatura e Propagazione
L'Euphorbia non si pota. Vanno semplicemente eliminate le parti secche o danneggiate. Se si vuole riprodurre la pianta, si può eseguire il taleaggio in primavera; le talee di Euphorbia tirucalli spesso non radicano a causa dell’abbondante lattice che emettono, per questo motivo è consigliabile lasciare asciugare le talee un giorno prima di farle radicare in un terriccio molto sabbioso.








Questo è un articolo pubblicato il 17-11-2016 alle 05:54 sul giornale del 18 novembre 2016 - 1142 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, fiori, Giardinaggio, vivere verde, piante, oceano, corallo, verde pesaro, massimiliano cerri, vivereverde, piante pesaro, giardini pesaro, articolo, Euphorbia Tirucalli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDy1

Leggi gli altri articoli della rubrica VivereVerde





logoEV