Cyberbullismo e sexting, nasce il progetto Avatar consapevole

Cyberbullismo e sexting, nasce il progetto Avatar consapevole 26/09/2016 - Nasce il progetto Avatar consapevole, ideato dalla Cooperativa Sociale I.R.S. Aurora in collaborazione con l’Associazione Cante di Montevecchio e finanziato dalla Fondazione Wanda Di Ferdinando.

Le notizie di questi ultimi mesi continuano a mostrarci l’aumento di episodi di cyberbullismo e sexting, conseguenze di una trasversale inconsapevolezza dell’utilizzo della rete.

La facilità di accesso alla rete e l’utilizzo crescente di dispositivi ci permette di essere costantemente on-line, rendendo internet, soprattutto per i più giovani, il mezzo principale per comunicare e relazionarsi con i propri pari. Pur rappresentando un mezzo potente ed affascinante, la rete ci espone costantemente a pericoli che rinnovano l’urgenza di occasioni di riflessione ed educazione sull’utilizzo consapevole delle nuove tecnologie.

Nasce così il progetto Avatar consapevole, ideato dalla Cooperativa Sociale I.R.S. Aurora in collaborazione con l’Associazione Cante di Montevecchio e finanziato dalla Fondazione Wanda Di Ferdinando.

Il progetto, rivolto ai giovani studenti delle scuole medie e superiori dell’anno scolastico 2016-2017, è finalizzato alla prevenzione delle dipendenze tecnologiche e dei rischi correlati all’uso scorretto della rete, indirizzando i ragazzi ad una navigazione sicura attraverso azioni che promuovono l’implementazione della conoscenza - anche in materia legale - e della consapevolezza delle proprie modalità di utilizzo della stessa.

Per maggiori informazioni seguiteci sulla nostra pagina FB Avatar Consapevole





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-09-2016 alle 10:28 sul giornale del 27 settembre 2016 - 1194 letture

In questo articolo si parla di attualità, irs aurora, cyberbullismo, sexting, Avatar consapevole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aBAH