Palio dei Bracieri: quest'anno in gara ben 17 contrade, ecco le new entry

Comitato Torraccia 10/05/2016 - Quest'anno la famiglia del Palio dei Bracieri si allarga divenendo di 17 contrade. L'edizione 2016 vede l'ingresso di Candelara, Case Bruciate e Torraccia. Un successo che si conferma ad ogni edizione!

Candelara, il borgo incantato che diventa Contrada

“Roma caput mundi et Candelara secundi”. Una parafrasi più o meno improvvisata che ben rende l′idea dell′orgoglio di un paese sospeso fra cielo e terra, incastonato su incantevoli colline che paiono uscite dal pennello d′un pittore. Distante appena 7 chilometri dal blu dell′Adriatico, forse già abitato nella preistoria ma certamente in epoca romana, la leggenda vuole che furono accese tre candele in tre punti differenti per individuare quello meno ventoso dove erigere il paese di Candelara. Proprio le candele sono le protagoniste indiscusse di un mercatino natalizio unico nel suo genere che ogni anno richiama migliaia di visitatori. Genti che arrivano da ogni dove coi mezzi più diversi laddove nel 1176 si fermò pure il Barbarossa, di ritorno dalla sconfitta di Legnano. Non c′è Palio senza Candelara. Attorno allo splendido castello medievale, inserito con vanto nel logo realizzato ad hoc, alcuni ragazzi di buona volontà si sono uniti per tenere alti i colori di un borgo incantato che diventa Contrada. Candelara c′è.

Case Bruciate, un piccolo e magico paese

Case bruciate, prima dell'assedio nazzista si chiamava borgo S. Lorenzo..posto noto e riconosciuto anche grazie al primo ospedale della nostra città..il vecchio S. Salvatore.. dal quale ebbe inizio la linea gotica che fungeva da protezione al fronte partigiano dopo la seconda guerra mondiale. Il nome Case Bruciate venne messo dai cittadini dopo l'incendio causato dai nazzisti per prevenzione di una morte collettiva di tutti gli abitanti. Case Bruciate siamo noi, siamo fuoco e passione. Siamo una realtà viva e presente, che con coraggio vuole raccontarsi all'interno di questo magico evento che è il Palio Dei Bracieri.

Torraccia, tra storia e modernità.....

"...la città di Pesaro eresse quella torre a sua difesa in quella parte di territorio, sulla strada che conduce al monte..." Nasce intorno al XIII secolo come torre di avvistamento e divenuta in seguito faro indicante ai viandanti notturni la via di Pesaro. Da qui nasce la nostra storia, la storia di una "landa" agricola che da secoli vigila sulla zona nord della città. Poi, circa dieci anni fa, il risveglio..... Intorno ad un parco e ad un complesso residenziale che si inserisce nel territorio in modo naturale, nasce un nuovo quartiere: la Contrada Torraccia! Il resto è storia recente, la storia di un "manipolo di eroi" con base alla "Locanda il Ghiotto", che settimanalmente si incontra per dare un'anima al nostro quartiere, per creare un sentimento comune aggregante e di coesione. Stiamo costruendo un'identità, che vogliamo sia la più bella eredità che lasceremo ai nostri figli che sono nati qui! La Torraccia c'è!








Questo è un articolo pubblicato il 10-05-2016 alle 13:07 sul giornale del 11 maggio 2016 - 19634 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, candelara, case bruciate, rossano mazzoli, palio dei bracieri, torraccia, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awKD

Leggi gli altri articoli della rubrica Palio dei Bracieri 2016 - news