Vuelle, contro Cantù si gioca la salvezza

Time out Vuelle 3' di lettura 23/04/2016 - Quaranta minuti che valgono un’intera stagione. Questa, in sintesi, la sfida che attende la VL Consultinvest domani sera all’Adriatic Arena contro l’Acqua Vitasnella Cantù.

Vincere contro la squadra di coach Bazarevich, e raggiungere quindi i 24 punti in classifica, vorrebbe dire infatti per i biancorossi assicurarsi la permanenza nella massima serie con una giornata di anticipo sull’ultima di campionato, visto che dal contemporaneo scontro diretto fra Bologna e Torino una delle due contendenti dovrà comunque uscire con soli 20 punti in classifica. Incassare invece un’altra sconfitta casalinga contro Cantù, dopo quelle davvero imperdonabili rimediate contro Torino e Caserta, farebbe crollare drammaticamente la fiducia di questa Vuelle nelle proprie possibilità di salvezza, rendendole proibitivo il successivo confronto con i torinesi nell’ultima giornata di campionato.

Ben consapevole dell’importanza decisiva di questa partita per il futuro della sua squadra, Ricky Paolini la presenta così, senza mezzi termini: “Sarà per noi una gara di enorme difficoltà, sia sotto l’aspetto tecnico che psicologico. Perché Cantù è una squadra attrezzatissima, con un organico così ricco di talento e di esperienza da rendere davvero inspiegabile la sua magra classifica, e perché noi saremo sotto pressione per una sfida da dover vincere a tutti i costi, mentre loro giocheranno in serenità, con la salvezza già in tasca e senza più possibilità di agguantare i play off. Nella gara di andata ci rifilarono una pesante sconfitta, dimostrandosi tecnicamente molto più forti, per cui abbiamo cercato di studiare qualche mossa tattica particolare per sfruttare al massimo i loro piccoli punti deboli. In ogni caso, domani sera dovremo solo guardare avanti e pensare a vincere e basta, facendo così il miglior saluto possibile ai nostri fantastici tifosi nell’ultima gara casalinga della stagione”.

Quale il maggior punto di forza della squadra canturina? Certamente l’efficacia del gioco offensivo soprattutto perimetrale, estremamente mobile, creativo e ben organizzato. Nell’ultima gara vinta contro Bologna, Cantù ha brillato nel tiro da tre punti con un micidiale 11/24, grazie ad un incontenibile Abass, che ha segnato 22 punti con 6/7 dall’arco dei sogni, e ad un altrettanto valido Ignerski, autore di 17 punti, con 3/4 nel tiro pesante. A queste due ali così efficaci in chiave offensiva, sempre ben innescate dai playmakers Hodge e Ukic, si affiancano sotto canestro il centro Fesenko ed il power forward Johnson, l’unico giocatore “stars and stripes” in maglia canturina, che danno sostanza e fisicità alla squadra in difesa e nella lotta a rimbalzo.

Sarà dunque fondamentale per la Vuelle mettere in campo una difesa estremamente mobile ed aggressiva sul perimetro, che risponda col massimo della reattività agli scarichi sul lato debole così da non lasciare eccessivi spazi aperti ai tiratori avversari, come invece è troppe volte avvenuto quest’anno, con conseguenti amare sconfitte. E, per nutrire reali speranze di vittoria, i biancorossi dovranno firmare finalmente anche buone medie al tiro dalla distanza, dopo le scarse prestazioni fornite nelle ultime gare, in particolare quelle contro Caserta e Milano. Attesa una prova offensiva davvero super da Austin Daye e dalla coppia Lacey-Christon, mentre a Shepherd e Lydeka si chiederà soprattutto di fare a sportellate sotto canestro, senza cedere alla fisicità dei lunghi di Cantù.

Prevista anche domani una grande affluenza di pubblico sugli spalti dell’Adriatic Arena. Come per la gara contro Capo d’Orlando, anche per quella contro Cantù verrà aperto il terzo anello dell’Astronave, e stavolta arriveranno a Pesaro anche molti tifosi canturini, assicurando con la marea incontenibile del popolo biancorosso una cornice davvero unica alla battaglia sul parquet.

Sarà insomma una serata decisiva per l’esito di questo campionato, ed anche per il futuro del basket pesarese. Vuelle, devi crederci fino in fondo.






Questo è un articolo pubblicato il 23-04-2016 alle 09:57 sul giornale del 24 aprile 2016 - 2068 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, pesaro, vivere pesaro, cantù, sport pesaro, vuelle, Alberto Pisani, Consultinvest, articolo, consultinvest pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awcn

Leggi gli altri articoli della rubrica Pane, basket e....peperoncino