Pane, basket e....peperoncino: Vuelle, servono due punti d'oro contro Brindisi

Tifosi della Vuelle 14/11/2015 - Si torna all’Adriatic Arena, dopo due turni a bocca asciutta. Ma la VL Consultinvest, nonostante non abbia mosso la sua magra classifica nelle due trasferte di Reggio Emilia e Trento, ha dato comunque confortanti segnali in positivo alla sua tifoseria.

Segnali che tutta Pesarobasket si aspetta che siano confermati nella prossima, durissima sfida casalinga che attende i biancorossi, contro un’ENEL Brindisi reduce da tre vittorie consecutive in campionato, però anche dolorosamente scottata per l’eliminazione dall’EuroCup ad opera dell’Alba Berlino.

La formazione di coach Paolini dovrà quindi misurarsi contro un’avversaria non solo molto più attrezzata in ogni settore del gioco, ma pure rabbiosamente affamata di rivincita. E se si aggiunge che Brindisi ha attualmente il miglior attacco del campionato, con altissime medie di realizzazione sia da due che da tre punti, si può ben comprendere quanto sarà dura per i nostri regalare una bella serata di soddisfazione al pubblico dell’Astronave.

L’unico modo per provarci fino in fondo sarà per i biancorossi quello di confermare punto per punto tutto quanto di buono hanno mostrato nelle ultime prestazioni. A cominciare dalla miglior continuità di rendimento del collettivo, che a Reggio, ma soprattutto a Trento, ha lottato testa a testa con gli avversari per tutta la gara, senza i pesanti crolli di concentrazione agonistica visti in precedenza quest’anno.

Ma contro una squadra efficace nel run-and-gun come Brindisi, che ha nella velocità del gioco a tutto campo la sua arma migliore, sarà fondamentale per i biancorossi mettere in campo soprattutto una incrollabile aggressività difensiva, perché affidarsi ad una difesa individuale troppo statica e lenta nei raddoppi, o ad una zona poco mobile e reattiva, vorrebbe dire lasciare la partita in mano ai micidiali tiratori avversari. Esterni del calibro di Banks e Scott, ambedue autori di 20 punti nell’ultima gara vinta contro Venezia, vanno marcati con le mani in faccia per tutti i quaranta minuti, ed anche sotto canestro ci sarà da fare a sportellate senza sosta contro i lunghi di Brindisi, che hanno i loro punti di forza nel power forward Kadji, 2° miglior rimbalzista del campionato, e nel centro Gagic, che è molto cresciuto nelle ultime gare dopo un inizio di campionato in tono minore.

Brindisi è una delle “big” del campionato” ha detto Ricky Paolini presentando la prossima sfida che attende la Vuelle “con un attacco efficacissimo specie nel gioco aperto in transizione. Dovremo quindi concentrarci al massimo in fase difensiva, con marcature a uomo che non lascino spazi agli avversari né sul perimetro, né sotto canestro, ed in attacco dovremo giocare soprattutto di squadra, senza eccessivi individualismi o scarsa lucidità nella gestione della palla. Di certo, arrivare alla vittoria contro una formazione così forte sarà davvero durissima, poco ma sicuro. Sono comunque contento per come sta comportandosi la mia squadra, con consistenti miglioramenti in ogni settore del gioco. Adesso però ci servono i due punti: daremo tutto sul campo per conquistarli davanti al nostro grande pubblico”.

Brindisi è già arrivata due volte a Pesaro in pre-campionato, andandosene sempre con la pancia piena: chissà che questa non sia finalmente la volta buona per farla tornare a casa a digiuno.

Una confortante notizia per chiudere: sembra che finalmente la VL Consultinvest si sia decisa a tornare sul mercato, a caccia di un valido rinforzo per il suo troppo limitato settore lunghi. Arriverà davvero in tempi brevi il tanto sospirato uomo della provvidenza?






Questo è un articolo pubblicato il 14-11-2015 alle 12:15 sul giornale del 15 novembre 2015 - 1617 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, pesaro, brindisi, vivere pesaro, sport pesaro, vuelle, basket serie a, Alberto Pisani, pane basket e peperoncino, adriatic arena pesaro, Consultinvest, articolo, consultinvest pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqrC

Leggi gli altri articoli della rubrica Pane, basket e....peperoncino