M5S, scandalo sanità Marche: la frode servizio trasporti ambulanze private e responsabilità dirigenti

ambulanza 2' di lettura 28/10/2015 - Il Gruppo M5s interroga il Presidente Ceriscioli sulle presunte irregolarità nei trasporti sanitari privati nel Pesarese. "Ci saremmo aspettati dal Presidente della Regione Marche un'immediata azione di verifica delle responsabilità dei soggetti coinvolti e invece Ceriscioli ha dato la sua benedizione alla dottoressa Maria Capalbo, l'ex Direttore AV1, nominandola nuova Direttrice dell’A.O. Marche Nord"

Lo scandalo delle presunte "fatture gonfiate" per il servizio di trasporto sanitario effettuato da ambulanze delle croci private nel Pesarese è al centro di un'Interrogazione a risposta urgente, presentata dalla Consigliera Regionale M5s Romina Pergolesi. La vicenda, sollevata dalla trasmissione televisiva "Le Iene" in un servizio trasmesso lo scorso 12 ottobre, riguarda le irregolarità nella fatturazione dei servizi privati di trasporto sanitario. "Questa interrogazione chiede a Ceriscioli quali provvedimenti ha preso nei confronti dei dirigenti che non hanno effettuatto tempestivamente gli opportuni controlli per evitare il pagamento di fatture non dovute a danno del Servizio Sanitario – sostiene la Consigliera Pergolesi – Ci saremmo aspettati dal Presidente della Regione Marche un'immediata azione di verifica delle responsabilità dei soggetti coinvolti e invece Ceriscioli ha dato la sua benedizione alla dottoressa Maria Capalbo, l'ex Direttore AV1, nominandola nuova Direttrice dell'Azienda Ospedaliera Marche Nord". "Addiritttura, da fonti di stampa – spiega – risulta che la Direzione Generale dell'Asur, in accordo con gli organi regionali, abbia autorizzato il pagamento delle fatture per il 90% dell'importo come acconto, prevedendo un esiguo e simbolico 10% a garanzia di eventuali contenziosi. Viene da chiedersi come mai il Responsabile del Procedimento, la Dottoressa Capalbo, la Direzione Generale e gli organi regionali non abbiano celermente verificato eventuali inandempienze e denunciato i presunti reati. Le ripetute segnalazioni degli ispettori interni, che avevano capito perfettamente la truffa, sembrano non essere state prese in considerazione dalla dirigente Capalbo. E cosa fa il nostro presidente Luca Gattopardo Ceriscioli? Promuove l'ex direttrice dell'AV1, nominandola a Direttore generale dell'Azienda ospedaliera Marche Nord, senza alcuna motivazione logica". "Forse – conclude – il nostro n ovello Presidente è già sotto la 'stretta morsa' del suo stesso partito, tra divisioni e conflitti, e cerca di sedare i contrasti distribuendo alla rinfusa poltrone e strapuntini!

Il M5S è intenzionato ad approfondire la questione, per questo ho chiesto a Volpini, Presidente della IV Commissione Sanità, di chiamare in audizione i dirigenti coinvolti per chiarire la questione dei trasporti sanitari dell’Area Vasta1” 'Direzione cambiamento' recitava un famoso slogan. CeriSpacca cosa ti inventerai ancora?".


da Romina Pergolesi
Consigliere regionale M5S





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2015 alle 15:31 sul giornale del 29 ottobre 2015 - 1060 letture

In questo articolo si parla di attualità, ambulanza, romina pergolesi, consigliere regionale, Movimento 5 Stelle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/apNe





logoEV