SopravViverePesaro: brava Dottoressa...anche a Pesaro c'è del buono

Anna Maria Pagnoni 1' di lettura 07/10/2015 - "Ogni giorno vedo persone anziane disperate e anche giustamente arrabbiate perché, per un controllo cardiaco, devono aspettare mesi. Ogni giorno torno a casa con il cuore gonfio d'angoscia per queste persone che non si possono permettere cure e prevenzioni a pagamento".

"Ogni giorno....e ho deciso che da gennaio 2016, con la collaborazione di alcuni medici del mio staff, faremo esami cardiologici e doppler vascolari gratuiti per queste persone che non possono permettersi neanche di mangiare un pezzo di pane in più. Mio padre, in un sogno, mi ha suggerito questo e mio padre è stato un medico eccellente e un medico che veramente ha lavorato molto e ha aiutato tantissime persone.

Io sono figlia sua e come tale continuo il suo lavoro. Spero vivamente di poterle aiutare..con tutto il mio cuore". Anna Maria Pagnoni, Studio cardiologico dott. Danilo Pagnoni Pesaro.

Cosa possiamo dire...grazie a chi mette in atto pratiche virtuose a favore dei meno tutelati, con la speranza che il contagio si diffonda......dieci, cento iniziative come questa, speriamo, fioriscano nei territori!






Questo è un articolo pubblicato il 07-10-2015 alle 15:19 sul giornale del 08 ottobre 2015 - 15831 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, medicina, salute, pesaro, vivere pesaro, notizie pesaro, Francesco Taronna, articolo, Anna Maria Pagnoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aoWe

Leggi gli altri articoli della rubrica SopravViverePesaro


marco rastelletti

08 ottobre, 07:51
Proprio ultimamente (Settembre 2015) la nonna di mia moglie (82 anni) che soffre di diversi problemi cardiovascolari, ha avuto forti sintomi di ischemia celebrale.
Portata al pronto soccorso, dopo che il medico di base ovviamente non aveva la minima possibilità di recarsi a casa per visitarla, è cominciata l'odissea delle visite e dei controlli da fare. RISULTATO: 82 anni pensionata e vedova, ha dovuto fare tutti gli esami a pagamento, la bellezza di € 350,00 spesi nella sanità privata perchè quella pubblica dava appuntamenti a giugno 2016! Allora la fortunata pensionata "ricca" ha potuto salvarsi "per ora" la pelle, chissà quanti altri pensionati invece non lo potranno fare? P.S.: mio figlio deve fare una visita oculistica, il pediatra mi ha richiesto la visita da parte del primario pesarese, ovviamente mi rivolgo al suo studio privato, sapete per quando mi ha riservato l'appuntamento? Febbraio 2016... A QUESTO PUNTO A BUON INTENDITORE POCHE PAROLE.
Stima profonda alla D.ssa Pagnoni




logoEV