Inaugurazione della mostra Tuyu Art Group all'ospedale di Muraglia

Arte in ospedale: 10 opere di artisti di Singapore in mostra a Muraglia 4' di lettura 05/10/2015 - La Mostra d'arte contemporanea del Tuyu Art Group è opera di un rinomato Gruppo d’artisti di Singapore, da vari anni attivo, che organizza eventi in tutto il mondo. Vi è stata, sabato 3 ottobre 2015, l'inaugurazione di tale Esposizione presso l’Azienda ospedaliera Marche Nord di Pesaro, presidio Muraglia, grazie al precipuo interessamento di Francesca Maurizi che fa parte del nostro Lions Club Pesaro Host, nell'ambito del progetto "Arte in Ospedale" e d’umanizzazione della cura in Radioterapia.

Si tratta dell'anteprima di una Mostra d'arte internazionale "My Country" che si terrà alla fine del mese di novembre a Civitanova Marche, ove sette artisti di Singapore, più quattro artisti curators internazionali si confronteranno con undici artisti marchigiani di rilievo. Tale progetto internazionale che pone in collaborazione Singapore e l'Italia fruisce dei fondi che la Singapore International Foundation, dipendente dal Ministero degli Affari esteri di Singapore ha posto a disposizione, in occasione delle celebrazioni per il 50º anniversario dell'indipendenza. Entrambi gli eventi fanno parte del progetto Diverscity che coinvolge molti paesi: Jakarta, Yogyakarta, Bali, New York, Melbourne, Kuala Lumper, Istanbul, Shanghai, Budapest, Tokio, Lione, Auistin, Pesaro e Civitanova Marche.

All'inaugurazione si sono susseguiti vari interventi.

Il dott. Edoardo Berselli, direttore della medicina del presidio di Pesaro ha ringraziato gli oratori, gli artisti, il Comune, quanti si sono adoperati per la realizzazione di quest’iniziativa edificante perché l’Ospedale non deve essere solo identificato con il dolore, ma qualsiasi apertura culturale, come questa dell'arte è quanto mai benefica a tutti. È quindi augurabile che questo sia l'inizio di ulteriori similari iniziative. Il vicesindaco ed assessore alla bellezza ed alla vivacità Daniele Vimini ha riferito che di buon grado il Comune ha patrocinato questo evento, che mira a rendere più belli luoghi pubblici come quelli di cura a vantaggio dei nostri abitanti.

Il dott. Fabrizio Volpini presidente della IV Commissione consiliare permanente adibita alla sanità di politiche sociali, si è complimentato per chi si è impegnato in quest'iniziativa ed ha portato il saluto di tutto il Consiglio regionale. Non capita sempre di poter avvalersi, godere di opere artistiche qualificate e ci si augura che queste esposizioni possano essere ripetute in avvenire. Pesaro si dimostra in questo campo un apripista e sicuramente sarà di esempio agli altri.

L'imprenditore, l'artista, organizzatore della Mostra Tonino Maurizi, padre di Francesca, si è detto onorato di essere stato il conduttore ed il portavoce di quest’iniziativa. Dopo aver partecipato ad un'importante Mostra pittorica in Malesia ha avuto l'idea di allacciare rapporti con artisti d’altri paesi, di creare così esposizioni internazionali, d’allestirsi pure in luoghi di cura, come è il caso di Pesaro, con un preciso scopo di umanizzazione.

Il dott. Feisal Bunkheila, direttore della Radioterapia dell'Azienda Ospedaliera Marche Nord ha precisato che ha sempre cercato di esercitare la professione medica meglio possibile, ma altresì di prendersi cura, in toto, dell'aspetto umano per conferire fiducia ed essere al massimo aperti al dialogo con i pazienti. Una Mostra pittorica di valore di artisti giapponesi, a parte il lato culturale e le emozioni che ne derivano, significa pure un messaggio di pace, di fratellanza in un momento in cui siamo ossessionati dalla guerra e dalle relative carneficine. Nell'occasione, si è provveduto pure a stampare un adeguato opuscolo, corredato d’immagini, a titolo informativo, che spiega, in termini ben comprensibili, i punti salienti della Radioterapia e che sarà distribuito a tutti gli interessati. Ha, infine, ringraziato tutti gli artisti giapponesi per la loro collaborazione, la dott.ssa Francesca Maurizi che è stata determinante per la realizzazione di questo evento e tutti i presenti.

Le 10 tele che scaldano gli animi, diffondendo calore, indagano talora le vicissitudini umane, i sogni, le aspirazioni, le pressioni ed incarnano il senso moderno del bello, anelando alla forza della vita, in grado di trasformare uno stato di solitudine in condivisione ed un momento di disperazione in uno di consolazione.

La Mostra rimarrà aperta non solo a pazienti e familiari, ma a tutta la città fino al 20 novembre, ogni giorno dalle 9 alle 18.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2015 alle 05:07 sul giornale del 06 ottobre 2015 - 1117 letture

In questo articolo si parla di cultura, pesaro, muraglia, singapore, Giuliano Albini Ricciòli, Arte in ospedale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aoPz