Volley, A2: myCicero si presenta all'Auditorium Pedrotti. Le foto

Presentazione myCicero Volley Pesaro 3' di lettura 04/10/2015 - Metti un fine pomeriggio di Ottobre con la temperatura che ancora scalda dolcemente il centro storico dopo le piogge dei giorni precedenti, metti un sciame di ragazzine e dei propri allenatori e genitori che, orgogliose nei loro completi blu con il simbolo del Volley Pesaro, si ritrovano in piazza Olivieri e alle 18 puntualmente si avventurano sulle scalinate che le porteranno fino all’interno dell’Auditorium Pedrotti, nella casa della musica, ad un appuntamento con qualcosa che, fino ad oggi, forse non hanno mai toccato cosi da vicino, ovvero un luogo magico e suggestivo che suscita brividi grazie alla sua bellezza e alla storia di Pesaro che porta sulle spalle.

Cosi è iniziato il pomeriggio della presentazione della stagione della myCicero Volley Pesaro, dalla serie A2 fino al minivolley. Si comincia poco dopo le 18,30, sull’onda delle note di Rossini. Il sipario si apre ed offre un colpo d’occhio davvero emozionante, da fare venire i brividi, perché al posto dei soliti orchestrali compaiono la squadra e lo staff della myCicero di serie A2, appena tornati da un torneo giocato in Romagna e con la sorpresa della presenza, direttamente dall’europeo di volley, della nuova giocatrice Rita Liliom.

Dopo un lungo applauso, finalmente arriva anche il momento delle parole, sul palco apre la presidentessa Rossi, poi via via con brevi interventi Giorgio Fanesi di myCicero, Matteo Bertini e ancora la nuova capitana Francesca Babbi, che ha lanciato un messaggio alle più giovani: “I sogni non sono impossibili, con i sacrifici si possono raggiungere, e fino a quando sentirete dentro di voi la voglia di entrare in palestra per spendere del sudore, continuate a giocare a pallavolo”, proprio come ha fatto lei che si è data ancora un anno per provare a fare questa A2 assieme a Pesaro e non finire ancora la sua carriera agonistica per mettere su famiglia.

Ma non hanno ovviamente parlato solo loro, a impreziosire la serata l’intervento di Franco Brasili, presidente della Federvolley delle Marche, dell’Assessore Mila Della Dora, del coordinatore tecnico del settore giovanile (anche questo tutto presentato dalla A alla Z) Stefano Gabelli, e della massima carica cittadina Matteo Ricci. Il sindaco ha sottolineato la forza che, lo scorso anno, il Volley Pesaro ha espresso in campo con una striscia di vittorie record nel campionato di B1, e si detto molto entusiasta nel ritrovare Pesaro portatrice sana di valori come lo sport che, oltre alla musica, è il simbolo di questa città in riva all’Adriatico.

Da sottolineare anche la bella iniziativa cercata assieme al Comune di valorizzare proprio Rossini, con la campagna che sta abbracciando il Volley Pesaro intitolata proprio “CAMBIA LA2 MUSICA”e nell’offrire anche un coupon alle squadre avversarie che saranno ospiti nella prima della partite che si svolgeranno presso il Pala Banca Marche (presente in sala smagliante più che mai anche Luca Pieri di Aspes Multiservizi che gestisce l’impianto), per poter visitare la casa di Gioacchino Rossini e avere in omaggio anche un cd con le sue opere di maggior prestigio.

Una volta chiuso il sipario fra gli applausi, saranno le ragazze di Matteo Bertini a dover dimostrare sul campo, anche in A2, di essere un’orchestra amalgamata e con esperienza (visto anche il nucleo base già di categoria superiore per la serie B1 che è rimasto invariato) e a suonare delle buone sinfonie sul terreno di gioco.








Questo è un articolo pubblicato il 04-10-2015 alle 10:06 sul giornale del 05 ottobre 2015 - 1323 letture

In questo articolo si parla di sport, pesaro, volley, giornalista, fotografo, danilo billi, articolo, myCiceroVolley Pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aoOn