San Sisto: la Festa del Fungo dà il via all'autunno

Festa del Fungo a San Sisto 4' di lettura 30/09/2015 - C’è un evento che da ben 48 anni dà il via all’autunno e porta in tavola i suoi meravigliosi prodotti: è la Mostra Micologica Regionale – Festa del Fungo di San Sisto che fino al 4 ottobre permetterà ai visitatori del caratteristico comune del Montefeltro di scoprire il mondo della micologia attraverso convegni, escursioni, concorsi, serate di degustazione, spettacoli e, naturalmente, l’apertura dell’atteso mercato del fungo e dei prodotti tipici locali.

Novità dell’edizione 2015 della Festa sarà una serata speciale dedicata a ‘Funghi di San Sisto, legumi e frutti dimenticati’ in programma venerdì 2 ottobre al ristorante ‘La Gatta’ di Lunano (ore 20,30 – costo 27 euro bevande incluse, info e prenotazioni tel. 0722.70117) a cura della Federazione dei Ristoratori della Confesercenti di Pesaro e Urbino e dalla Mostra Micologica di San Sisto.

Nel corso della serata sono previsti interventi dell’esperto in biodiversità Antonio Santini dei vivai “Il Sorbo” di Montefiorentino, del nutrizionista Antonio Cominazzi, funzionario USL di San Sepolcro e del sommelier ed enogastronomo Otello Renzi: “I frutti dimenticati del Montefeltro saranno per la prima volta proposti insieme in un menù che è il risultato di una ricerca scrupolosa di ingredienti ed abbinamenti –spiega Renzi- i presenti potranno gustare i sapori ‘preziosi’ delle corniole, della pera volpina, del sorbo, della mela abbondanza, solo per citarne alcuni, abbinati a pasta, salumi e formaggi. Un’occasione unica, insomma, per riscoprire e conoscere una cucina antica eppure futurista”.

Il menù della serata, infatti, prevede un antipasto a base di carpaccio di manzo con susina gialla , porcino e melagrana seguito da risotto Carnaroli con còrniole, sorbo, parmigiano Vacche Rosse e da una lasagnetta con mela abbondanza, santoreggia, formaggio di fossa e ceci di San Sisto. Come secondo piatto sarà servito del prosciutto di maiale con pera volpina al rosso Conero, patata viola e lenticchie e, per chiudere, due dessert, ricotta fresca con confettura di pera rossina e mela polpa rossa e frolla di visciole. Il tutto abbinato ai vini della regione Marche.

“Vogliamo riportare in tavola i sapori della tradizione e i prodotti del territorio –spiega il direttore Confesercenti del Montefeltro Giorgio Bartolini- cercando di promuoverne l’utilizzo quotidiano non solo in casa, ma anche nel sistema della ristorazione, sempre più attento alla qualità e alla Confederazione Italiana Esercenti Attività Commerciali Turistiche e dei Servizi della Provincia di Pesaro e Urbino provenienza delle materie prime. In più, l’evento speciale di quest’anno ci permetterà di gustare vere e proprie ‘chicche’ della terra, quei ‘frutti dimenticati’ che torneranno protagonisti di piatti imperdibili’.

‘Da 48 anni la Festa del Fungo si propone di valorizzare e promuovere, a partire dai funghi, il meglio dell’enogastronomia del Montefeltro: ceci, lenticchie, vino e i tanti prodotti dell’agricoltura locale –aggiunge Risiero Severi del Consorzio dei Legumi di San Sisto- perché è proprio il benessere a tavola, insieme con le nostre ricchezze ambientali, a costituire la ‘cifra’ della nostra offerta turistica, sempre più apprezzata in Italia e all’estero. La serata speciale dedicata ai frutti dimenticati abbinata ai legumi di San Sisto è un segnale ulteriore dell’amore e del rispetto che nutriamo per la nostra terra e per i suoi prodotti, che vanno recuperati e difesi”.

“Ricordo che continuano anche sabato 3 e domenica 4 ottobre gli appuntamenti della Festa del Fungo di San Sisto –conclude il presidente del Comitato Mostra Micologica Oberdan Nonni- escursioni, stand gastronomici, cantine e osterie aperte, il mercato del fungo fresco e dei prodotti tipici locali, musica dal vivo, attrazioni e animazioni per i più piccoli. Tutto il programma della festa è on line su www.sansistofungo.it”. La Festa del Fungo è promossa dal Comitato Promotore della Mostra Micologica Regionale di San Sisto, Confesercenti, Federazione dei Ristoratori e Camera di Commercio di Pesaro e Urbino, con il patrocinio della Provincia di Pesaro e Urbino, Regione Marche, Comune di Piandimeleto, Parco Sasso Simone e Simoncello e Unione Montana Montefeltro.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-09-2015 alle 09:59 sul giornale del 01 ottobre 2015 - 1500 letture

In questo articolo si parla di attualità, confesercenti Pesaro-Urbino, festa del fungo, san sisto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aoGc





logoEV