Giovani brasiliane avviate alla prostituzione, arrestata 53enne

Prostituzione 1' di lettura 27/03/2015 - Avevano organizzato un importante giro di prostituzione a danno di giovani donne e uomini provenienti per lo più dal Sud America. Coinvolte due donne brasiliane, una 53enne e una 36enne che gestivano l'attività in numerose città italiane tra cui Pesaro.

L'indagine della polizia è iniziata nel 2012 a seguito dalle denunce formalizzate da una cittadina brasiliana che riferiva di essersi prostituita a Torino ed in altre città d’Italia, per conto delle persone indagate, nel periodo compreso tra novembre 2008 e marzo 2012.

Grazie all’attività investigativa della polizia si è riusciti a far luce sull’esistenza di un gruppo criminale, costituito da cittadini brasiliani che gestivano il meretricio di numerose ragazze che venivano fatte giungere in Italia dal sud America e da altri Stati Europei quali la Spagna.

Le donne, una volta giunte sul territorio nazionale, venivano trasferite negli alloggi a disposizione del gruppo che erano ubicati in varie città italiane, tra le quali Torino, Aosta, Siena, Porto d’Ascoli, Paestum, Como, San Benedetto del Tronto, Pesaro e Cremona, veri e propri “comparti regionali”, con sede “operativa” a Torino, luogo dal quale venivano gestite tutte le telefonate dei potenziali clienti .

Gli sfruttatori, inoltre, avevano anche creato dei book fotografici delle ragazze, le cui foto venivano poi pubblicizzate. Il giro di affari del gruppo si aggirava intorno al milione di euro annuo.






Questo è un articolo pubblicato il 27-03-2015 alle 16:37 sul giornale del 28 marzo 2015 - 2038 letture

In questo articolo si parla di cronaca, prostituzione, pesaro, rossano mazzoli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ahk3





logoEV
logoEV