Lega Nord Pesaro sui risultati elettorali

Elezioni comunali 2' di lettura 03/06/2014 - Passato il tempo delle elezioni e dei commenti emozionali, vogliamo innanzitutto ringraziare i nostri elettori che anche in un momento difficile come questo ci hanno rinnovato la loro fiducia.

Abbiamo visto che alle elezioni europee la Lega Nord in provincia di Pesaro ha fatto un significativo balzo in avanti, rispetto alle precedenti del 2009, mentre alle comunali tale balzo in avanti non c'è stato, pur avendo mantenuto lo zoccolo duro dei fedelissimi del Carroccio; un particolare ringraziamento agli abitanti dell'entroterra che hanno votato Lega Nord, in particolare a Macerata Feltria.

Interpretiamo tale risultato come frutto dell'estrema frammentazione della rappresentanza popolare, effettivamente oltre venti liste civiche hanno dirottato voti normalmente appannaggio dei partiti tradizionali su liste civiche locali guidate da candidati ad alta visibilità personale.

Non rinneghiamo assolutamente la scelta politica fatta, ovvero quella di imparentarci con l'intero centro destra per appoggiare Roberta Crescentini, e tuttavia non possiamo fare a meno di notare come queste elezioni basate sulle preferenze e sulle promesse elettorali (eufemismo di clientelari) ci abbiano penalizzato più di altri, non avendo nessuna poltrona da offrire o non rappresentando alcun interesse particolare.

Non solo non rinneghiamo la nostra scelta, elettoralmente non premiante, ma anzi la riteniamo più che mai moralmente vincente, soprattutto se paragonata alle poco confessabili motivazioni che hanno spinto tanti cittadini, faccendieri e politici ad appoggiare la coalizione che mi piace definire “dell'ultima cena”, in cui -spero di non offendere il sentimento religioso dei credenti- abbiamo visto la moltiplicazione dei pani e dei pesci per tutti.

Finita l'euforia #unbelpo i cittadini avranno un bel risveglio, fatto di #unbelpo di tasi, tasse e clandestini per tutti, ed è per questo che noi ci siamo, e continueremo ad esserci, per dare voce e coraggio a tutti quei cittadini che pensano sia ingiusto lavorare 9 mesi su 12 per mantenere l'esercito clientelare a cui ora si aggiunge quello delle ondate di clandestini che stanno invadendo il nostro paese, con pesanti ripercussioni sui nostri conti pubblici e sulla sicurezza sociale, in un momento tragico in cui tante famiglie italiane sono in mezzo alla strada o ci finiranno presto senza alcun aiuto di stato.


da Danilo Fuligno
Lega Nord Pesaro

 




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-06-2014 alle 09:30 sul giornale del 04 giugno 2014 - 1347 letture

In questo articolo si parla di politica, lega nord, segretario comunale, Lega Nord Pesaro, Danilo Fuligno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/5bh





logoEV
logoEV