Emergenza frana colle Ardizio, l'appello dell'assessore alla Mobilità Biancani

andrea biancani 29/03/2013 - “Oggi più che mai, all'indomani della frana dell'Ardizio, la mobilità sostenibile acquista un'enorme importanza. Chiedo ai cittadini, soprattutto a chi non deve spostarsi per lavoro, di prendere in considerazione altri mezzi di trasporto”.

Andrea Biancani, assessore del Comune alla Mobilità, fa un appello a tutti, in particolare ai pesaresi e ai fanesi, nel tentativo di rendere più fluida la viabilità sull'Ardizio e nella zona di Muraglia, in questi giorni molto trafficate a causa della chiusura della Statale Adriatica, ma anche per cercare di ridurre i disagi in quei quartieri che inevitabilmente hanno visto aumentare il traffico veicolare.

“In un momento così delicato – continua Biancani –, mi sento in dovere di porre l'attenzione delle persone sulla questione della viabilità, per cercare di migliorarla. Non mi riferisco in particolare a coloro che sono costretti a spostarsi in auto per motivi di lavoro,e che devono spostarsi durante l'intero arco della giornata, ma a tutte quelle persone che invece potrebbero utilizzare treno, autobus e navette”.

Il treno e autobus. La linea Pesaro-Fano, e viceversa, è molto attiva; negli orari di punta i treni arrivano e partono ogni mezz'ora circa. “Con il treno – spiega l'assessore – in dieci minuti si arriva a destinazione, poi per spostarsi in città ci sono anche le bici del servizio bike sharing. Penso che il treno potrebbe essere una valida alternativa anche per i pendolari. Stessa cosa per quanto riguarda gli autobus, che partono e arrivano a Pesaro e a Fano con una cadenza di circa 30 minuti l'uno dall'altro. L'orario del trasporto pubblico va dalle 6.30 del mattino alle 20.30 di sera, è un servizio efficiente, che funziona. Ciò permetterebbe senza dubbio di aumentare la 'velocità' degli spostamenti e ridurre il traffico su Muraglia e Ardizio”.

I parcheggi scambiatori e le navette.“Anche i parcheggi scambiatori sono importanti – conclude Biancani – da lì partono e arrivano le navette e si possono prendere i bus per andare verso Fano. L'obiettivo è quello di ridurre il più possibile i disagi per quelle persone che comunque devono spostarsi da una città all'altra. In alternativa, se proprio non si può fare a meno di servirsi della macchina, si può sempre utilizzare l'autostrada”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2013 alle 10:19 sul giornale del 30 marzo 2013 - 1773 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Comune di Pesaro, mobilità sostenibile, andrea biancani assessore mobilità pesaro, autobus pesaro, treni pesaro, colle ardizio pesaro, frana colle ardizio, emergenza frana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/LdJ