Antonella e Giacomo due anime che si incontrano

Giacomo Ridolfi consegna la maglia della Vis ad Anto 3' di lettura 18/03/2013 - Due mari che si incontrano, due vicende che si toccano, due cuori che battono insieme …. questo è stato l’incontro fra Antonella Bua (meglio conosciuta come Anto Torres) e Giacomo Ridolfi.

Ho conosciuto Anto su Fb seguendola nella chat che aveva con i tifosi della Vuelle e in particolare con il Presidente Del Moro. Leggendo i miei articoli, Anto si è poi appassionata alla vicende della Vis Pesaro (il calcio è il suo sport preferito ed è tifosissima della Torres Femminile squadra che milita nella serie A e in Champions League) ed in particolare delle gesta di Giacomo, oltre che degli altri due golden boys biancorossi Alberto Torelli e Giovanni Dominici.

Finalmente venerdì sera, sono riuscito a riunire Anto e Giacomo intorno ad un tavolino del Circolo Amici della Vis, dove i due si sono salutati, conosciuti, parlati e scambiati le loro emozioni. Erano entrambi emozionati anche perché, nel frattempo, i tifosi storici della Vis che frequentano il bar, si sono avvicinati facendo domande ad entrambi, personaggi “famosi”. Il giovane n.10 della squadra del cuore e la ragazza venuta dalla Sardegna ed ormai pesarese di adozione, da una settimana ormai sotto i riflettori di giornali, televisioni e siti internet.

Antonella si è confessata con Giacomo raccontandogli la sua storia fatta di diversi drammi. La talassemia diagnosticatale a 6 anni quando le cure erano ad uno stato embrionale e la clinica del Prof. Lucarelli che iniziava le sperimentazioni erano l’unica ancora di salvezza (come è possibile che a Pesaro ci siano state delle persone che hanno parlato male del Professore, ripeteva …). L’Alzheimer di cui è malato da anni il padre ricoverato in clinica. Ed infine la perdita della madre deceduta due settimane fa, proprio pochi giorni dopo la partita Banco Sardegna Sassari-Scavolini Banca Marche. Un segno dice lei.

Giacomo, ha raccontato la sua meravigliosa esperienza di una settimana fatta con la Comunità Shekinah di Pesaro e il suo prof. De Carolis. L’associazione, all’interno dell’Arcidiocesi di Pesaro, elabora dei progetti che hanno come finalità un’integrazione tra il mondo della scuola e quello dei giovani, permettendo ad ogni giovane di vivere a pieno la propria vita mettendo i propri talenti a servizio degli altri e riuscendo così a comunicare bellezza (per informazioni consultare il sito www.shekinahpesaro.it/Shekinah/ Home.html ).

Giacomo, ha voluto ringraziare Anto, donandogli una maglia ufficiale della Vis con il numero 10 e la scritta Anto Torres, in segno della loro amicizia. Poi ognuno per la propria strada. Antonella verso il suo incontro con il Prof. Lucarelli e la trasferta di Cantù; Giacomo in viaggio verso Termoli, dove purtroppo la Vis è uscita immeritatamente sconfitta per 3-2. Anto dovrebbe ripartire per Sassari mercoledì ma non è detto che ci rimanga …. Nella vita mai dire mai. Buon percorso della vita ad entrambi.








Questo è un articolo pubblicato il 18-03-2013 alle 09:13 sul giornale del 19 marzo 2013 - 3809 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, vivere pesaro, vis pesaro, notizie pesaro, calcio serie d, luca pandolfi, giacomo ridolfi, anto torres

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/KI9





logoEV
logoEV