Spacca va in Cina mentre lkea scappa dalla Cina e viene a produrre in Italia

ikea 1' di lettura 12/04/2012 - Il Governatore Spacca amante della Cina, mentre chiede alle nostre imprese di investire per conquistare quote di mercato cinese, viene contraddetto dalle scelte di IKEA di trasferire la produzione non in un qualsiasi paese dell'Europa ma in Italia dove le capacità di produrre mobili ed accessori di qualità ci viene riconosciuta da tutti.

Quello che mi fa infuriare ancora una volta è che il Governatore non sappia far valere la capacità del distretto del mobile Pesarese oltretutto in forte crisi produttiva ed occupazionale.

La produzione dei mobili IKEA verrà attuata in Piemonte, Lombardia e Veneto e guarda caso due di queste Regioni hanno Governatori leghisti lungimiranti. Noi d'altro canto continuiamo ad essere governati da chi vede solo nella zona fabrianese motivo di rilancio tra l'altro con risultati deludenti (vedi crisi del bianco) e perdendo occasioni negli altri distretti delle Marche che si fanno riconoscere per le eccelenze, distretti come quello Pesarese trascurato anche dal punto di vista finanziario.


da Roberto Zaffini
Consigliere Regionale Fratelli d'Italia-AN





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2012 alle 19:53 sul giornale del 13 aprile 2012 - 2352 letture

In questo articolo si parla di regione marche, economia, cina, spacca, lega nord, roberto zaffini, Consigliere Regionale Marche, china, ikea italia, mobili pesaro, industrie mobili, mobili marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xHs





logoEV