Geotermia e energie rinnovabili, convegno in Provincia

convegno energie rinnovabili provincia pesaro 19/04/2010 - Iniziativa di formazione organizzata ieri mattina dal collegio dei periti agrari e laureati.

Successo di adesioni per l’incontro di aggiornamento professionale "Energie rinnovabili: il geotermico", organizzato questa mattina dal collegio dei periti agrari e laureati e patrocinato dalla Provincia. In sala Pierangeli presenti anche i rappresentanti degli altri ordini professionali territoriali, che hanno collaborato all’iniziativa. "Dobbiamo affrontare subito il tema delle fonti rinnovabili – ha detto il presidente Matteo Ricci -. Se non si fa nulla, si rischia di dare ragione a chi sostiene il nucleare. Nella provincia produciamo solo il 6% dell’energia che consumiamo. In questi mesi abbiamo spinto sulla semplificazione delle procedure, che possono accelerare il nuovo modello di produzione energetica. E sono stati fatti passi avanti su fotovoltaico e minieolico. Ma bisogna continuare a investire con grande forza nel settore, che può creare nuovi posti di lavoro. E l’innovazione va sperimentata soprattutto nella green economy: sosterremo queste politiche anche a livello urbanistico, con il nuovo Ptc".


Non solo: "Dobbiamo tenere insieme efficienza energetica, solare, eolico e biomasse, dove servono piccoli impianti utili al territorio e alle filiere corte. Comprendendo anche la geotermia, ancora troppo sconosciuta, e inserendola all’interno di progetti pubblico-privati". Concetti condivisi dal presidente del collegio dei periti agrari Stefano Bartolucci: "Il processo di riconversione energetica è una realtà ormai ineludibile. Per questo abbiamo apprezzato le politiche dell’amministrazione provinciale – ha spiegato -, tese allo sviluppo della green economy Anche noi, da anni, siamo impegnati nella sostenibilità ambientale del settore agricolo. Dove per le imprese sarà sempre più determinante puntare sull’autoapprovvigionamento energetico". Ha aggiunto il responsabile dell’Ufficio Energia della Provincia Renzo Rovinelli: "In questi mesi sono arrivati centinaia di progetti nei nostri uffici, per un importo complessivo di 500 milioni di euro. Bisogna continuare a far crescere la “cultura della nuova economia”, anche sul piano informativo. E mettendo insieme tutte le forze pubbliche e private".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2010 alle 17:25 sul giornale del 20 aprile 2010 - 808 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Provincia di Pesaro ed Urbino, energie rinnovabili, geotermia, Green economy