Gradara: al Comunale il galateo di Maria Cassi

Maria Cassi 03/02/2010 - Settimana all\'insegna della irrefrenabile e coinvolgente comicità: l\'attrice toscana Maria Cassi proporrà Galateo, uno dei suoi ultimi successi, giovedì 4 febbraio al Comunale di Gradara, venerdì 5 al Tiberini di San Lorenzo in Campo e sabato 6 al Battelli di Macerata Feltria, nell\'ambito delle stagioni promosse dal Teatro Stabile delle Marche, in collaborazione con la Provincia di Pesaro e Urbino e la Regione Marche.

Maria Cassi non è un volto televisivo, ma è una vera mattatrice della scena: la sua mimica, la sua inesauribile verve, complici le sue origini toscane, la rendono davvero unica. Con Galateo ci farà ridere leggendo e commentando con simpatia e brillante ironia non soltanto il \"Galateo\" di Monsignor Della Casa, ma anche quelli dell\'Ottocento o Novecento, nomi sconosciuti quali Lea Schiavi, Camilla Buffoni Zappa, Vanna Piccini. Leggere il Galateo in realtà è per la Cassi solo uno spunto, potrebbe infatti anche leggere l\'elenco del telefono e trovare commenti gustosi e sarcastici, buffe invenzioni, idee per creare \'personaggi\' o facce ed espressioni delle sue, create a getto continuo con grande tecnica teatrale e impeccabile controllo.



Un\'attrice che è oramai una maestra nella clownerie, in una comicità tanto godibile quanto immediata e intelligente. Chi l\'anno scorso ha potuto vederla a Scenaridens in “Crepapelle” sa perfettamente di cosa stiamo parlando. Nel frizzante monologo Galateo la partecipazione del pubblico va oltre il fiato dell’ascolto, che si rinnova ogni qualvolta Maria Cassi mette in scena questo spettacolo. Innumerevoli sono i testi, e i racconti che il pubblico stesso a fine spettacolo , aspettandola fuori dal camerino, le porta. In realtà potrebbero prendere vita quattro, cinque, sei Galateo completamente diversi. Vi è infatti una versione più al femminile, una più al maschile e anche delle versioni affidate all’improvvisazione “alta” del momento.



Una parte del pubblico nutre per questo spettacolo un affetto di tipo parentale. C’è chi lo ha visto ormai decine di volte, portando con sé amici per poter condividere un linguaggio universale attraverso la straordinaria vis comica di Maria Cassi . Il ridere che si fa terapia leggera. Il ridere che si fa bagaglio indelebile dell’esperienza umana. Tutto parte dal “Galateo” di Monsignor Della Casa per scivolare poi su vari Galatei scritti nel “Ventennio”, approdando alle quotidiane forme moderne di rapporto fra le persone. Nessun lavoro riesce a sintetizzare il teatro di Maria Cassi, ciò nonostante “Galateo” è forse lo spettacolo che più di tutti trasmette la sua potente passione per l’umanità. Questo viene percepito e questo spiega l’innamoramento che tutti subiscono per questo spettacolo. Il cartellone di Gradara prosegue venerdì 5 marzo con il Misantropo della Compagnia Gank del Teatro Stabile di Genova.



Nel foyer del Teatro di Gradara il pubblico troverà Il Teatro che si legge, iniziativa che sta riscuotendo molto interesse, con uno spazio tutto dedicato alla letteratura teatrale. Una bella occasione per consultare e acquistare i testi degli autori degli spettacoli in cartellone, saggi, biografie e pubblicazioni varie sullo spettacolo dal vivo.



Botteghino Informazioni Turistiche Gradara Innova tel. 0541.964673 aperto tutti i giorni orario 9.00-13.00/14.30-18.30 Uffici di Fano -Teatro Stabile delle Marche, tel. 0721.830145 da lunedì a venerdì ore 17.00/19.30 e-mail: uffici.fano@stabilemarche.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-02-2010 alle 19:03 sul giornale del 04 febbraio 2010 - 1088 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, teatro stabile delle marche, gradara