Rugby: Cmt Pesaro, mai così in alto in serie B

pesaro rugby 27/10/2009 - Momento storico e magico per la Cmt Pesaro rugby. Mai la prima squadra della società pesarese era stata così in alto in serie B. Secondo posto a 13 punti all’interno del girone 2 dietro al trio di testa a 19 punti, Reggio, Mantova e Romagna, per una squadra che in avvio di campionato aveva dichiarato di puntare alla salvezza.

Nelle prime quattro partite sono arrivate invece tre vittorie e una sola sconfitta, comunque onorevole, contro la corazzata Reggio Emilia. Nonostante questo Lorenzo De Cesaris, allenatore della squadra assieme ad Annunzio Subissati, non si monta la testa: “L’obbiettivo è di centrare la salvezza il prima possibile e di arrivare a fine campionato senza che mi prenda un infarto. Se tutte le gare saranno come quella di domenica contro Roma sarà molto difficile”. Il tecnico scherza, ma non nasconde l’orgoglio per una grande prova della sua squadra che è riuscita a rimontare dal 15-0 e vincere: “E’ la vittoria del gruppo. Abbiamo dimostrato che i giocatori che vengono dalla panchina valgono i titolari e possiamo dire davvero di avere due squadre”.


Un’ottima vittoria anche perché arrivata contro una Capitolina che, nonostante è ancora a zero vittorie, ha dimostrato di essere una squadra di valore: “Giocano molto bene e non nascondo che dopo il nostro avvio ero molto preoccupato. Roma è una squadra tecnica che ci ha fatto due gran belle mete, ben costruite. In tush sono molto bravi così come nelle maul. Fortunatamente alla lunga è venuta fuori la nostra determinazione e abbiamo portato a casa la partita”. Un Pesaro in crescita? “Direi di sì. Ogni partita ci dà qualcosa in più anche perché gli avversari ci hanno costretto a giocare sempre in maniera diversa”. Un plauso a qualche giocatore per la gara di domenica?


“Su tutti la mischia che ha fatto un gran lavoro. Poi un bravo a Riccardi per come si è inserito in squadra, e al centro Villarosa, molto bravo non solo in attacco ma anche in chiusura nella fase difensiva. In più, positivo esordio del pilone Fogarolo arrivato dal Tarvisium. Non è al top della condizione, ma a livello tecnico ci tornerà molto utile”. Per un nuovo giocatore arrivato, un saluto invece al centro Arturo Giannotti, cresciuto nella Pesaro rugby, che andrà al rugby Parma come spiega il direttore sportivo Domenico Azzolini: “Ha scelto di giocare in Emilia per motivi di studio, visto che fa l’università là. Perdiamo sicuramente un ottimo giocatore, ma a lui va il nostro più sentito ringraziamento per quello che ha fatto la scorsa stagione e per l’apporto prezioso che ci ha dato in questa”.


Classifica:

Cosmo Haus R. Reggio 19

Romagna RFC 19

Modena R. Club 19

Cmt Pesaro Rugby 13

Cus Perugia 10

Rugby Mantova 9

Vasari R. Arezzo 8

Unione R. Bolognese 7

CUS Perugia 10

Lions Amaranto 6

Almaviva R. Capitolina 2

Firenze R. Club 0

Union R. Viterbo 0 (-4)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-10-2009 alle 13:16 sul giornale del 28 ottobre 2009 - 949 letture

In questo articolo si parla di sport, rugby, pesaro, Pesaro Rugby