Continua il sostegno del Pd provinciale a Bersani

marta costantini 2' di lettura 16/10/2009 - Ieri, venerdì 16 ottobre, Matteo Ricci, presidente della provincia e Luca Ceriscioli, sindaco di Pesaro, hanno rinnovato il loro invito al sostegno di Pier Luigi Bersani in occasione delle primarie per la scelta del segretario nazionale del Pd.

Dopo il sostegno del 47% degli iscritti al Pd alla candidatura di Pieri Luigi Bersani come segretario nazionale del Partito Democratico anche Matteo Ricci e Luca Ceriscioli hanno rinnovato l’invito a votare per il candidato alle elezioni del 25 ottobre, data in cui tutti i cittadini potranno partecipare alla scelta del futuro segretario.


Alla luce dei recenti fatti nazionali e del dibattito sulla validità della Costituzione, urge, secondo Ricci, la scelta di un segretario che si traduca, nell’opposizione, “in una valida alternativa di governo, la cui costruzione sarà il compito principale del nuovo Pd”. “Bersani è l’uomo giusto perché ha più solidità, più forza e più alleanze”, ha sottolineato Ricci e, parlando della lista provinciale del Pd provinciale, i cui nomi sono stati da poco ufficializzati, ha parlato di “una lista autorevole ed innovativa frutto di un lavoro dal basso e di giovani che vangono da numerose esperienze politiche sul territorio”.


La presenza di donne e giovani nella lista e il consenso cercato dal basso per la scelta del segretario sono state le stesse novità intraviste da Ceriscioli nella nuova lista del Pd di Pesaro e Urbino “Una lista più legata alla popolazione e meno politicizzata”, l’ha definita il sindaco,“fatta di persone che, pur non essendo coinvolte direttamente in politica, intendono partecipare”. Particolare rilevanza è stata data anche alla partecipazione femminile alla vita del Pd conseguentemente all’attuale discussione mediatica incentrata sul ruolo e sulle capacità politiche delle donne in Italia.


Non a caso, poi, a capo della lista del Pd provinciale ci sarà proprio una donna: Marta Costantini, che ha ulteriormente rafforzato l’invito a votare facendo appello proprio alla fascia femminile della popolazione, per contrastare “un’immagine di donna che nel centro-destra è fortemente svilita”. Sullo stesso tono anche la posizione di Simonetta Romagna, assessore provinciale alle pari opportunità, che ha parlato delle primarie come un “movimento che ha ridato fiato alle donne ed ha aperto un grande dibattito nelle associazioni femministe”.






Questo è un articolo pubblicato il 16-10-2009 alle 21:16 sul giornale del 17 ottobre 2009 - 1168 letture

In questo articolo si parla di bersani, politica, matteo ricci, PD Pesaro Urbino, luca ceriscioli, marta costantini, Mariafrancesca Sticca





logoEV