Energy Days: per un futuro eco-compatibile

12/09/2009 - Presentata ieri mattina, venerdì 11 settembre, “Energy Days” il salone dell’edilizia moderna che si svolgerà dal 22 al 25 ottobre 2009 nel quartiere fieristico di Campanara, presenti all’incontro Matteo Ricci, da sempre legato al tema dell’ambiente, Alberto Drudi, presidente della camera di commercio della provincia di Pesaro, Giancarlo Parasecoli, assessore provinciale all’ambiente e gli organizzatori dell’Energy Days.

Il salone dell’edilizia moderna si propone come obiettivo principale quello di fornire un’alternativa ecologica alla mera costruzione edilizia che troppo spesso sottomette i bisogni dell’ambiente a quelli dell’uomo, senza alcun rispetto per il tema ecologico. Gli Energy Days saranno dedicati alla diffusione di un corretto utilizzo di energie e materiali, finalizzati al loro reimpiego e offriranno la possibilità, alle aziende ed al pubblico, di interagire e valutare prodotti e soluzioni innovative per progettare, costruire e ristrutturare l’abitazione. In altre parole, il salone tenterà di veicolare una corretta informazione ed una buona cultura sulla Bioediliza moderna.


Matteo Ricci, l’uomo che sogna la provincia del sole e del vento, piena di pannelli solari e impianti eolici, a cui è sempre caro il tema ambientale ha affermato: “puntare alle energie rinnovabili è la ricetta contro la crisi economica”, aggiungendo anche che “ci sarà un salto di qualità se si riesce a sostenere anche una parte di economia privata”. Ricordando infatti che sono molte le imprese locali che da anni stanno sperimentando in questo settore, Ricci auspica che questo settore “non sarà controllato solo da multinazionali” perché “è fondamentale che a crescere siano soprattutto le imprese locali”.


Simile l’interevento di Drudi che, relativamente al settore delle energie rinnovabili, ha lamentato la poca competitività ed ha esortato l’ente provinciale a “stimolare le imprese e fare più know how”. In merito Parasecoli, assessore provinciale all’ambiente, ha ricordato però gli impianti fotovoltaici nel parcheggio dell’Adriatic Arena, uno degli interventi più grandi in Europa su un’area pubblica e, a livello regionale, lo sportello informativo sulle energie alternative presente ad Ascoli Piceno.


Una provincia, quella di Pesaro, e una regione, le Marche, che si stanno muovendo per la costruzione di un futuro che sia veramente sostenibile per l’ambiente e che guardi più lontano, non tanto al “muro” costruito oggi, quanto al risparmio ambientale che sarà conseguito un domani.






Questo è un articolo pubblicato il 12-09-2009 alle 20:19 sul giornale del 12 settembre 2009 - 1129 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, pesaro, energie rinnovabili, Mariafrancesca Sticca, energy days, fiera di campanara