Il Dottor Claudio Costa presenta \'Gran Prix College\'

libro 17/08/2009 - Il Dottor Costa è di nuovo in città. Dopo aver ricevuto la Stella d\'Oro al merito sportivo proprio dalla terra di Valentino, la stessa che ha scelto per festeggiare i trent\'anni della Clinica Mobile, il medico più celebre del grande circuito del Motomondiale torna a Pesaro per illustrare in anteprima la sua ultima fatica letteraria, la terza dopo il libro scritto a quattro mani con il pilota di Formula Uno Alex Zanardi.

Martedì 18 agosto alle 21,15 nel giardino della biblioteca San Giovanni (in caso di maltempo l\'appuntamento si terrà nella sala del Consiglio comunale di Pesaro), presenterà il libro \"Gran Prix college\"; l\'incontro è stato ideato e organizzato dall\'associazione culturale Le Muse di Gloria Tomassini e Pino Ridolfi, con il patrocinio dall\'assessorato allo sport di Pesaro. Il volume, edito da Fucina, non poteva che partire con una prefazione fuori dagli schemi: una chiacchierata a ruota libera con l\'otto volte campione del mondo che con Claudio Costa toglie i freni e si lascia andare ai vecchi ricordi, agli esordi, alle vittorie ma pure alle delusioni.


Un vademecum che apre perfettamente un libro dedicato soprattutto alle nuove generazioni, ai piccoli \"grandi piloti\" italiani. Non solo parole, ma immagini inedite: in primo piano i giovani centauri, ma anche chi sulle piste è diventato adulto. Tutti rigorosamente chiamati per nome, come Andrea (Dovizioso), Daniel (Pedrosa), Marco (Melandri), o Jorge (Lorenzo). Poi ci sono i veterani come Loris (Capirossi) o Roberto (Locatelli), e chi oramai ha appeso il casco ma dentro il circuito non può fare a meno di starci. C\'è Graziano (Rossi), Franco (Uncini) e Virginio (Ferrari). Poi c\'è lui, Valentino, che in questo libro apre le danze ma lascia la pista a chi ancora va all\'asilo, ma ai 300 all\'ora.


La presentazione di \"Gran Prix College\" è il primo di una serie di eventi che Claudio Costa sta costruendo con l\'associazione Le Muse per il prossimo inverno. L\'angelo dei piloti, insieme a Gloria Tomassini, è impegnato nell\'organizzazione di manifestazioni dedicate alla sicurezza stradale con i piloti pesaresi coinvolti in un progetto aperto alle giovani generazioni.


Un evento già sperimentato al MotorShow di Bologna e a Senigallia con la partecipazione speciale di Alex Zanardi. Ora il progetto si prepara a toccare Pesaro, territorio dalla lunga storia motoristica, nonché terra natale di tanti campioni a due ruote.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-08-2009 alle 19:33 sul giornale del 17 agosto 2009 - 1915 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, libro, Comune di Pesaro, claudio costa





logoEV
logoEV