Entro l’anno sei nuovi agenti in pianta stabile nel carcere

Giancarlo D\'Anna 08/08/2009 - Sei nuovi agenti in pianta stabile entro l’anno nel carcere. L’annuncio degli esponenti PdL Giancarlo D’Anna e Carlo Ciccioli.

Buone notizie per la difficile situazione che attraversa il Carcere di Pesaro, da tempo alle prese con una cronica carenza di personale. Entro l’anno – assicurano il consigliere regionale Giancarlo D’Anna e l’On. Carlo Ciccioli, entrambi esponenti PdL – verranno assegnati definitivamente al carcere di Pesaro 6 agenti. Un numero che non risolverà l’annoso problema della mancanza di personale che, è bene ricordarlo, risale a periodi in cui a livello nazionale non governava il centro-destra. Ma è comunque un primo, importante passo.



È su questo nuovo scenario – aggiungono D’Anna e Ciccioli in replica alle dichiarazioni dell’On. David Favia dell’Idv – che si innesta quello che non abbiamo avuto difficoltà a definire “provvedimento tampone”, ovvero l’invio al carcere di Pesaro, per due mesi, di 16 unità di operatori “on the job”, cioè a fine corso di formazione. Quella imbastita dall’On. Favia è la classica sterile polemica. Il contrario dello spirito e dell’impegno preso tra gli esponenti politici presenti all’incontro (tra i quali Favia e D’Anna) indetto qualche settimana fa dal Prefetto Alessio Giuffrida per affrontare la vicenda del carcere pesarese.



Ci si era impegnati a trovare soluzioni anziché alimentare polemiche. Ma evidentemente le tentazioni sono più forti degli impegni assunti ed ecco la critica a qualsiasi iniziativa o risultato. Ribadiamo che i 16 agenti assegnati a Pesaro per due mesi, pur non risolvendo il problema, rappresentano una boccata di ossigeno per la situazione contingente, come ci ha confermato lo stesso Aldo Di Giacomo, rappresentante sindacale Sappe con il quale siamo in stretto contatto.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-08-2009 alle 10:53 sul giornale del 08 agosto 2009 - 1139 letture

In questo articolo si parla di politica, Popolo delle Libertà, giancarlo d\'anna, carcere di Pesaro