Pennabilli: fra sogno e utopia, l’eclettico mondo di Tonino Guerra

08/07/2009 - Si apre con la mostra antologica dedicata al poeta e sceneggiatore pennese la 39ª edizione della Mostra Mercato Nazionale d’Antiquariato Città di Pennabilli (PU), allestita dal 10 al 26 luglio a Palazzo Olivieri.

\"Una piccola cattedrale della bellezza nel cuore del paese dove è possibile trovare pezzi d\'arte e frammenti di storia dal valore inestimabile”. Con queste parole Tonino Guerra descrive la Mostra Mercato Nazionale d’Antiquariato Città di Pennabilli, la rassegna che inaugura la sua 39ª edizione venerdì 10 luglio a Palazzo Olivieri, dove rimarrà allestita fino al 26 luglio.


Due settimane nel cuore del Montefeltro per “ammirare tutta insieme tanta bellezza – aggiunge l’artista, poeta e sceneggiatore santarcangiolese di origine e pennese di adozione – che significa anche nutrirsi di cose che rimarranno vive per sempre\". Ed è proprio Tonino Guerra il testimonial d’eccezione di questa nuova edizione della rassegna, che ogni anno si conferma come un appuntamento consolidato fra le rassegne di alta qualità nazionali e anche internazionali (alcuni espositori provengono da Germania, Spagna e Russia).


A lui infatti è dedicata una mostra antologica che sarà allestita per tutta la durata dell’evento all’interno di Palazzo Olivieri (10-26 luglio), che per prima apre i festeggiamenti del maestro che a marzo 2010 compirà 90 anni. Si tratta di una preziosa raccolta di affreschi, acquerelli, mobili e ceramiche che l’artista ha prodotto con la collaborazione di Luciana Romanelli, che già fanno parte del Museo Iasmjn, proprietario della prima grande rivista del mosaico del mondo.


Insieme a questi, quadri realizzati con la tecnica dell\'affresco, acquerelli e pastelli, ceramiche raku, bozzetti di preparazione di fontane e monumenti, tele stampate e altre invenzioni, che abbracciano a trecentosessanta gradi l\'opera eclettica di Tonino Guerra. E poi ci sono i \"Mobilacci di Pennabilli\": mobili non pratici, non assoggettati all\'uso dell\'uomo, che necessitano di trovare una loro utilità.


Tele, disegni, schizzi, bozzetti e frammenti di racconti, sostanze materiche e cromatiche con cui Tonino Guerra fissa figure (come le farfalle e le lucciole, tanto care all’immaginario del poeta) oscillano tra minimi dettagli e visioni sconfinate. Si tratta di sogni che derivano dalla memoria del reale, ma soprattutto dall’osservazione diretta delle cose, trasformate da una luce sempre diversa, guidate dalle linee invisibili dell’immaginazione e dai segreti movimenti della sensibilità. Opere che raccontano lo stupore del maestro di fronte alla vita, che si traduce in creazioni fantasiose ed eclettiche, espressioni artistiche gioiose, tracce di ricordi illimitati, segni emozionali che assumono sempre un tono di fiaba.



Durante la rassegna, sarà esposto a Pennabilli anche un capolavoro tecnologico, che a sua volta prende a campione un capolavoro dell’arte del Rinascimento: la Madonna del Cardellino di Raffaello (mostra a cura di Luca Renzi). L’opera è stata riprodotta con l’utilizzo della tecnica pictografica, un brevetto che appartiene ad un laboratorio artigianale di Città di Castello. Per la sua specificità, la riproduzione della Madonna del Cardellino si può definire la più bella riproduzione raffaellita. Un viaggio affascinante fra epoche e stili diversi a Pennabilli Antiquariato


Un appuntamento con l’arte senza confini di spazio, tempo e luogo, per un viaggio affascinante tra epoche e stili diversi, dove mobili, dipinti, maioliche, gioielli, sculture e oggetti, sono i testimoni di una storia lontana ma allo stesso tempo ancora vicina.


Si apre venerdì 10 luglio la 39ª edizione della Mostra Mercato Nazionale d’Antiquariato Città di Pennabilli, allestita nell’elegante cornice di Palazzo Olivieri fino al 26 luglio. La rassegna ospita quest’anno circa 40 espositori da tutta Italia e anche da alcuni paesi europei (Germania, Spagna, Russia) che proporranno al grande pubblico un affascinante tuffo nel passato.


A Palazzo Olivieri, i cui ambienti sono dotati di impianto di climatizzazione, la mostra mercato è articolata su tre piani: fra gli stand, sarà possibile ammirare esclusivamente pezzi unici e selezionati, che coprono un arco di tempo che va dal X secolo a. C. agli anni ’50.


Dai reperti archeologici dell’antico Egitto all’oggettistica Liberty, passando per vasi etruschi, arredamento medioevale, ceramiche rinascimentali, decò, mobili di alta epoca, gioielli, sculture, quadri, tele antiche e preziosi oggetti di artigianato artistico e collezionismo d’arte. L’alto livello delle gallerie antiquarie partecipanti e la qualità delle opere esposte è assicurata dall’esperienza dell’Associazione Mostra Mercato Nazionale d’Antiquariato Città di Pennabilli, l’ente che da 39 anni organizza l’evento.


L’evento, che l’anno scorso ha registrato circa 10.000 presenze, prevede ogni anno un turn over di espositori del 25% circa, fra antiquari che da anni sono presenze consolidate, importanti ritorni ed espositori che si presentano per la prima volta sul palcoscenico di Pennabilli. Nell’insieme l’offerta merceologica rappresenta un panorama vasto e composito dell’attuale mondo dell’antiquariato, italiano e anche europeo.

Durata: 10-26 luglio 2009

Luogo: Palazzo Olivieri, Piazza Montefeltro, Pennabilli

Inaugurazione: 9 luglio, ore 17,30

Orario apertura: Da lunedì a venerdì dalle 15 alle 20; sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 20,30

Espositori: Circa 40

Ingresso: 10 euro

Catalogo: 10 euro, in vendita presso la biglietteria della mostra


www.pennabilliantiquariato.net



da Associazione Mostra Mercato Nazionale d\'Antiquariato
Città di Pennabilli






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-07-2009 alle 17:34 sul giornale del 08 luglio 2009 - 1692 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di cultura, pennabilli, Associazione Mostra Mercato Nazionale d\'Antiquariato Città di Pennabilli





logoEV
logoEV