PdAC: boicottiamo la mostra del cinema di Pesaro

cinema 20/06/2009 - Il Partito di Alternativa Comunista sostiene il boicottaggio della 45° Mostra del Cinema di Pesaro lanciato dalla “Campagna Palestinese per il boicottaggio accademico e culturale di Israele” (PACBI), in quanto l\'iniziativa è organizzata in collaborazione con Israel Film Fund, ente collegato direttamente con le istituzioni governative israeliane.

L’ultima aggressione militare israeliana della Striscia di Gaza ha provocato migliaia di morti e feriti, tra cui donne, vecchi e bambini. Il massacro ha mostrato ancora una volta la natura razzista d’Israele, uno Stato fortemente reazionario sostenuto e protetto dall’imperialismo statunitense ed europeo (con l\'Italia in prima fila, avendo il precedente governo di centrosinistra inviato in Libano i propri militari a protezione dei confini dello Stato sionista).


Solo grazie a queste protezioni questo Stato artificiale può mantenere e garantire l\'occupazione coloniale della Palestina, espropriando e opprimendo il popolo palestinese. La lotta eroica di questo popolo è la lotta di tutti i popoli sottomessi del pianeta. Persino in condizioni così impari riesce a tenere testa all’ invasore, a volte persino a portare imboscate vittoriose contro l’occupante. La forte mobilitazione delle masse popolari arabe è la strada da seguire per una forte e crescente Intifada che ponga fine all’assedio israeliano della Striscia di Gaza e agli attacchi in Cisgiordania; distrugga il muro e gli insediamenti dei coloni; ponga fine all’occupazione militare del territorio palestinese; liberi il Medio Oriente dai regimi reazionari asserviti all’imperialismo.


Il Partito di Alternativa Comunista e la Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale (Lit-Ci) sono incondizionatamente a fianco del popolo palestinese.


da Enrica Franco
responsabile PdAC Pesaro




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-06-2009 alle 16:57 sul giornale del 20 giugno 2009 - 1150 letture

In questo articolo si parla di cinema, politica, Enrica Franco