Onorevole Vannucci: Crediti aziende, subito i rimborsi

Massimo Vannucci| 30/04/2009 - \"Le amministrazioni pubbliche hanno un debito nei confronti delle imprese italiane di circa 60 miliardi di euro, una cifra che in questo difficile momento di crisi sarebbe una boccata di ossigeno più preziosa di una legge finanziaria per risollevare le sorti dell’economia\".

Lo afferma l’onorevole Massimo Vannucci (Partito democratico) che in proposito ha presentato alla Camera dei deputati prima un ordine del giorno, già approvato dall’aula, poi una risoluzione che impegna il Governo a sbloccare i pagamenti. In settimana è previsto l’esame del testo. Durante la discussione Vannucci porrà l’accento \"sull’importanza di accelerare il rimborso dei crediti vantati dai fornitori di beni e servizi delle amministrazioni pubbliche\" ,anticipa il parlamentare, \"l’obiettivo è fare in modo che le imprese possano scontare quanto dovuto nelle loro banche e mi auguro che si passi velocemente dalle parole ai fatti\".


Nella risoluzione di Vannucci si legge che “i ritardi medi nei pagamenti superano i 200 giorni, in netta crescita rispetto ai 150 giorni di attesa, in media, stimati alla fine del 2007”. L’atto “impegna il Governo ad assumere le iniziative idonee a garantire il finanziamento per il 2009 del fondo per l’estinzione dei debiti pregressi delle amministrazioni pubbliche e ad emanare immediatamente il previsto decreto di attuazione dell’articolo 9, comma 3 del decreto legge 185 del 2008 e del comma 3 bis per le parti ritenute utili”, valutando attentamente l’incidenza del patto di stabilità in materia ed eventualmente modificandolo in funzione della liquidazione alle aziende.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2009 alle 15:59 sul giornale del 30 aprile 2009 - 1024 letture

In questo articolo si parla di politica, pesaro, Provincia di Pesaro ed Urbino, Massimo Vannucci