Novafeltria: scoperto con 50 grammi di cocaina, arrestato un macedone

carabinieri novafeltria 01/04/2009 - Continua in maniera energica e determinata l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, condotta dai militari della Compagnia Carabinieri di Novafeltria a pochi giorni dall’arresto due marocchini, residenti in romagna, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Operazione che ha consentito di recuperare all’interno di un casolare in uso ai due extracomunitari, situato lungo la provinciale Marecchiese, 3 chili di hashish suddivisa in panetti da 100 grammi cadauno, ed una somma in denaro di oltre 5 mila euro, ritenuta provento di spaccio.


Martedì mattina, altro colpo messo a segno dai militari dell’Arma Feltresca. Al termine di una articolata attività investigativa i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Novafeltria, unitamente a quelli della Stazione di Pennabilli, coordinati dal Capitano Umberto Geri, hatto trovato e sequestrato 50 grammi di cocaina. I militari al termine di un prolungato servizio di osservazione, controllo e pedinamento durato diversi giorni, stamane, alle prime luci dell’alba hanno fatto irruzione nell’abitazione di B.K., 39enne di origine macedone residente a Misano Adriatico, scoprendo la droga già suddivisa in singole dosi che, una volta venduta, avrebbe fruttato qualcosa come oltre 5 mila euro.


Nel corso della perquisizione è stata sequestrata anche la somma di 1000 euro circa ritenuta provento dell’attività di spaccio. Al termine degli accertamenti, il macedone è stato condotto nel carcere di Rimini a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.








Questo è un articolo pubblicato il 01-04-2009 alle 13:29 sul giornale del 01 aprile 2009 - 1526 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, droga, arresto, novafeltria





logoEV