Alle Formiche under 15 il primo round

01/04/2009 - E’ la McDonald’s under 15 delle Formiche rugby ad aggiudicarsi il primo round della sfida ad eliminazione diretta contro l’Avezzano. Una difficile vittoria per 12-11 sul campo abruzzese che rende merito alla grande partita disputata dalle formiche giallorosse.


Sotto per 6-0 nel primo tempio, prima dell’intervallo riuscivano ad accorciare con una meta di Silvestri al termine di una bella azione dei trequarti. Nel secondo tempo la grande pressione dei pesaresi li portava a trovare in Silvestri ancora una volta l’uomo in più al largo per la seconda meta. Trasformazione di Sabanovic e risultato sul 12-6 per i pesaresi. Il rush finale dell’Avezzanao portava gli abruzzesi alla meta del definitivo 12-11. Una vittoria molto importante in vista della gara di ritorno domenica alle 15 a Pesaro al campo Toti Patrignani che decreterà quale delle due formazioni passerà il turno in avvicinamento alle finali del trofeo degli Appennini.


Intanto decisamente soddisfatto dei suoi ragazzi l’allenatore Ernesto Ballarini: “Siamo entrati in campo molto determinati, anche se in avvio non è stata una bella gara con due squadre che sentivamo molto la tensione. Nonostante loro fossero più dotati fisicamente abbiamo resistito bene ai loro attacchi e siamo stati lucidi nel leggere la loro difesa per attaccarli nei punti in cui erano più sguarniti. Il nostro mediano di mischia è stato bravo a dare continuità nel gioco e le terze hanno fatto una grande gara, guidati da un ottimo Panareo. Abbiamo così dato una bella prova di carattere, dimostrando di avere un gioco un po’ più dinamico dell’Avezzano, che rimane comunque una squadra con talento. Peccato solo non essere riusciti a concretizzare di più la grande mole di gioco. Ora vedremo che cosa riusciremo a fare domenica a Pesaro”.


La prestazione della 15 però non è stata altro che la punta di diamante di una giornata davvero buona per l’intero settore giovanile del rugby pesarese. Le altre squadre di minirugby delle Formiche sono state impegnate nel torneo di Arezzo. Under 7, 9, 11 e 13 oltre che con gli avversari se la sono dovuta vedere con una pesantissima giornata di pioggia. L’under 7 è arrivata nona su dieci squadre, ma è stata davvero dura visto il clima e la levataccia che ha costretto i bambini di 5 e 6 anni ad alzarsi alle 5.


L’under 9 è arrivata settima su 16 squadre. La 11 è arrivata quinta su 15 squadre con brillanti vittorie su Roma Capitolina, Perugia e il temibile Bombo di Firenze, squadra fisicamente prestante. Infine l’under 13. Con una formazione rimaneggiata, ma con il suo solito gioco arioso e spumeggiante ha stravinto il girone, per poi arrivare al terzo posto dietro ad Arezzo e Roma. L’Idroteknika under 17 della Pesaro rugby invece nella prima di ritorno della seconda fase del campionato, ha pareggiato sul campo di Foligno per 22-22.


Soddisfatto a metà l’allenatore Vittorio Petretti: “ E’ stata tutto sommato una partita mediocre che ci consente comunque di restare da soli in vetta alla classifica e ancora imbattuti in questa seconda fase. Da citare la prestazione di Nardini che ha dimostrato un’ottima forma”. Infine vittoria casalinga anche per la Dall’Acqua under 19 che ha vinto in casa per 73-0 contro il Terni. Una gara giocata a ranghi ridotti da entrambe le formazioni, 13 contro 13, con Pesaro che è riuscita comunque ad esprimere la sua superiorità.






Questo è un articolo pubblicato il 01-04-2009 alle 16:51 sul giornale del 01 aprile 2009 - 790 letture

In questo articolo si parla di Pesaro Rugby





logoEV