Basket: una vittoria per sognare ancora i play off

24/03/2009 -

Una vittoria d\'oro per Pesaro: ma che fatica! La Scavolini si aggiudica l\'anticipo di mezzogiorno contro Teramo dopo un tempo supplementare con il punteggio di 83 a 82.



Per riuscire a portare a casa due punti utili a tenere ancora viva la speranza di agguantare i playoff, è stata necessaria una delle migliori Vuelle viste quest\'anno. Trascinata da Curry e Hicks, la Scavolini mette i bastoni tra le ruote a Teramo, che, dall\'alto della sua posizione in classifica, incappa nella quarta sconfitta in trasferta consecutiva, pur mostrando di avere la solidità e la forza di gruppo necessarie per potersi imporre, in linea di principio, su qualsiasi campo.

L\'avvio di partita di Pesaro è travolgente: buona fluidità in attacco e soprattutto con grande attenzione in difesa i biancorossi volano sul più 10. Teramo si mantiene attaccata grazie a una serie incredibile di . Ma non bastano a cucire il divario e il primo quarto vede gli ospiti sotto per24-19 con un solo tiro da due a segno.

Nella Scavolini, l\'assenza di Hurd è ben coperta da Zukuskas che mette in pratica tutta la sua grande esperienza bloccando tutti gli avversari. Pesaro cerca sempre di giocare in velocità ma non riesce a dare il colpo decisivo agli abruzzesi che con Hoover ritornano prepotentemente in partita: il primo tempo si chiude con le squadre vicinissime (43-44).

Il secondo tempo sembra ricalcare fedelmente il primo: entrambe le formazioni sono decisamente più aggressive ma è ancora Pesaro a provare a prendere il largo portandosi sul 55-45 a metà del terzo. A favorire il break è la sempre alta intensità difensiva dei padroni di casa, mentre Teramo, fatica a trovare la retina del canestro.

Nell\'ultimo periodo Teramo parte alla riscossa e dimostra che la sua posizione in classifica non è affatto per caso: dal 62-51, riesce nuovamente a riportarsi sotto. In 5 minuti Pesaro riesce a segnare solo due punti grazie al grande gioco di squadra e alla rotazione perfetta degli uomini di Teramo. Pesaro è sul più 5 quando mancano cento secondi, un attimo prima di perdere in contemporanea sia Akindele per falli che Zukauskas per infortunio, entrambi due giocatori chiave dell\'ottima performance della propria squadra.

Il supplementare è una lotta tra due formazioni che hanno già dato tutto: l\'ossigeno scarseggia nei muscoli e nel cervello; tanti gli errori anche ingenui da parte di entrambe le formazioni. A tenere in vita Pesaro sono solo i tiri liberi, mentre Teramo si affida a Carroll che mantiene in vita la sua squadra quasi da solo. A pochi secondi dalla fine, Hoover perde parla e regala la vittoria ai biancorossi: il tabellone segna 83 a 82 per la Scavolini.


Sognare i play off, ora, è ancora possibile.






Questo è un articolo pubblicato il 24-03-2009 alle 14:59 sul giornale del 24 marzo 2009 - 888 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, isabella agostinelli, Scavolini Basket





logoEV