La Scavolini, i Rom e gli antirazzisti trionfano contro l\'intolleranza

30/12/2008 - Scavolini Spar Pesaro - Fortitudo Gmac Bologna, la partita dell\'antirazzismo è terminata, domenica, da pochi minuti. La compagine pesarese ha trionfato: 99-72.

I rappresentanti della comunità Rom hanno applaudito i virtuosismi di Hicks e Curry, Akindele, Hurd e Myers. La tifoseria della \"Vuelle\" ha applaudito a propria volta lo striscione biancorosso con la scritta \"I Rom di Pesaro e la Scavolini contro il razzismo\". Fra qualche giorno gli atleti della squadra marchigiana si recheranno presso la fabbrica dismessa dove, in povertà, ma con molta dignità, vivono alcune delle famiglie Rom di Pesaro.


\"E\' una visita a cui teniamo molto,\" ha detto Rodolfo Filippini, responsabile dei rapporti con le scuole, \"perché la nostra squadra vuole rappresentare un esempio di tolleranza per tutti i ragazzi: senza questi valori, le vittorie sportive sarebbero ben povera cosa\". La notizia riguardante la \"partita del\'antirazzismo\" si è diffusa in tutto il mondo, veicolata, fra l\'altro, dai più importanti network che rappresentano il popolo Rom nell\'Unione europea, da O Nevo Drom a Roma Virtual Network. Un dossier relativo all\'avvenimento è già stato inviato all\'attenzione della Commissione europea e del Cerd (Comitato anti-discriminazione delle Nazioni Unite).


La Scavolini Basket rappresenta l\'anima di Pesaro e ora è auspicabile che le Istituzioni locali seguano il suo esempio e diano l\'avvio, come promesso e come prevedono le norme internazionali contro la discriminazione etnica, a un serio progetto di integrazione dei Rom che sopravvivono in condizioni spaventose di emarginazione e povertà negli angoli più inospitali della città. Un progetto da attuare in collaborazione con le organizzazioni per i diritti umani che operano a Pesaro, finalizzato a consentire agli adulti Rom di accede








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 30 dicembre 2008 - 1084 letture

In questo articolo si parla di attualità, Scavolini, Roberto Malini





logoEV