Commercio e turismo, segnali positivi

12/12/2008 - Fondamentali per rilanciare la fiducia degli operatori i segnali positivi che arrivano sia dalla Regione Marche sia dai Comuni del territorio, a tutela della piccola e media impresa”.

Alfredo Mietti, presidente provinciale di Confesercenti, commenta così i provvedimenti che negli ultimi mesi hanno riguardato il comparto commerciale e turistico, a partire dalla riduzione delle aperture festive in quasi tutti i Comuni del territorio: “A tal proposito, un plauso va soprattutto alle amministrazioni di Pesaro e di Fano –afferma Mietti- che hanno proseguito nella politica di riduzione delle aperture festive e domenicali avviata qualche anno fa, arrivando rispettivamente a diminuirle a 20 e 21.


Fondamentale poi –prosegue Mietti- il provvedimento, messo in atto su proposta dall’assessore regionale al Commercio Vittoriano Solazzi, di bloccare per un anno il rilascio di nuove autorizzazioni per l’apertura di grandi strutture di vendita nelle Marche. Una decisione che tutela le piccole attività commerciali e che finalmente pone un freno al proliferare degli iper, già in sovrannumero rispetto alle reali esigenze del territorio”. Altro intervento significativo avviato dall’Ente regionale è il fondo per il finanziamento dei confidi: “Si tratta di risorse che rappresentano una boccata di ossigeno per le imprese –prosegue il presidente Confesercenti- soprattutto in considerazione della stretta creditizia imposta dalle banche, e che permettono, da una parte di superare le difficoltà, dall’altra di avviare nuovi investimenti per quelle aziende che intendono affrontare in maniera attiva il momento difficile”. Mietti sottolinea, inoltre, come la Regione stia adottando una serie di delibere per finanziare interventi a favore di commercio e turismo: dall’abbattimento delle barriere architettoniche, alla sicurezza dei cittadini, al rilascio del marchio europeo di qualità ecologica ‘Ecolabel’, che premia i prodotti e i servizi migliori dal punto di vista ambientale.


A questi, si aggiungono finanziamenti, ancora in discussione, sull’innovazione tecnologica e sul risparmio energetico. “Ci auguriamo che simili segnali di attenzione possano scaturire anche dai bilanci comunali –continua Mietti- a tal proposito, il fatto che l’approvazione di tali bilanci sia slittata al 31 marzo è positiva per i Comuni, che potranno sapere con certezza quanto gli verrà trasferito dallo Stato e destinare al meglio le risorse. Siamo disponibili ad incontrare gli amministratori –conclude- per trovare insieme misure a sostegno delle piccole e medie imprese che siano al contempo compatibili con le finanze pubbliche. L’urgenza, ovviamente, è quella di non aumentare tasse e imposte, per non gravare ulteriormente gli operatori e non frenare sul nascere un’eventuale ripresa”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 12 dicembre 2008 - 820 letture

In questo articolo si parla di attualità, Confesercenti Pesaro





logoEV