Volley:primo test impegnativo per la Scavolini Volley contro Busto Arsizio

scavolini volley 03/11/2008 -

La Scavolini c\'è! E dopo una partita dal duplice volto, si aggiudica anche la partita contro la Yamay Busto Arsizio.



I primi due set sono per lo più un allenamento per le Colibrí che non sbagliano nulla: dalla difesa all\'attacco il gioco delle pesaresi è impeccabile. Francesca Ferretti serve alla perfezione le sue compagne con fast, primi tempi, attacchi dalla seconda linea, e le sue compagne non si lasciano sfuggire le occasioni per mettere a segno attacchi potenti e precisi. Katarzina Skowronska mette a segno 17 punti; Ilaria Garzaro non fa rimpiangere il capitano Martina Guiggi ancora in panchina a scopo precauzionale; Jaqueline pur non brillando in attacco, si muove in difesa con la stessa agilità di un felino; Cristiane Fürst blocca a muro la maggior parte degli attacchi avversari ed Elke Wijhoven è impeccabile negli appoggi e nelle difese. La Scavolini in meno di un\'ora si aggiudica il primo (25 a 12) e il secondo set (25 a 20) annientando la squadra di casa che sembra inerme di fronte a cotanta forza.

L\'allenatore Borri incita le sue alla riscossa. In primo luogo, ci devono credere e tirare fuori la grinta: e le sue ragazze eseguono diligentemente gli ordini. In primo luogo nell\'atteggiamento, poi mano a mano in tutti i fondamentali: in difesa, in attacco e poi a muro le ragazze di Busto Arsizio riescono a rimettere in piedi la partita. Grande merito va all\'alzatrice Fernandiha che, pur con palle non sempre comode, riesce a far giocare le sue compagne e soprattutto alla neo entrata Matsukova e a Esko, che si caricano la squadra sulle spalle e la portano ad aggiudicarsi il terzo set per 25 a 22 e poi il quarto per 26 a 24.

Il terzo set si dimostra nuovamente come un momento delicato per la Scavolini Volley, che come nelle partite precedenti (vedi soprattutto Bergamo e Chieri) tende a calare visibilmente: le due schiacciatrici esterne (Costagrande e Skowronska) non riescono più ad attaccare con continuità e accusano segni di nervosismo; la Ferretti non riceve più palle pulite e quindi anche le sue alzate ne risentono; il muro infrangibile che aveva dato tanto nei primi due set si sgretola sotto gli attacchi delle avversarie. Nel quarto la Scavolini ritrova continuità e dopo un incredibile recupero dal 24 a 17, perde per 26 a 24 dimostrando però di voler vincere.

Il tie-break vede subito la squadra di Pesaro avanti ma le padrone di casa non demordono e rispondono agli attacchi delle Colibrì. Finalmente il muro pesarese torna a funzionare e l\'attacco ritrova grinta e fiducia. È soprattutto la Skowronska a dare forti segnali di riscatto dopo un pessimo quarto set. Ma la riscossa Scavolini riparte soprattutto dalla difesa e dagli appoggi che ritornano precisi e che quindi permettono all\'attacco di poter giocare. Gli ultimi punti si giocano colpo su colpo, ma è la Scavolini Pesaro con un piccolo rush finale a chiudere sul 16 a 14 e aggiudicarsi la partita.

Una vittoria importante contro una squadra che è stata giudicata una delle più forti del campionato. Ma c\'è poco tempo per festeggiare: mercoledì nella splendida cornice dell\' Adriatic Arena si gioca per la fase iniziale della Champion League.

YAMAMAY-SCAVOLINI 2-3
YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Fernandinha 2, Viganò 12, Buckova 15, Valeriano, Esko 25, Kovakova, Matsukova 13, Fokkens, Campanari 7, Okaka, Rocca ne, Borri (L).
SCAVOLINI PESARO: Lunghi, Garzaro 8, Wijnhoven (L), Skowronska 22, Brussa 1, Castiglione ne, Ferretti 3, Costagrande 27, Di Crescenzo, Guiggi ne, Jaqueline 10. All. Zé Roberto.
ARBITRI Barbero e Boris.
PARZIALI 12-25 (19\'), 20-25 (24\'), 25-22 (29\'), 26-24 (30\'), 14-16 (23\').

Foto di Isabella Agostinelli






Questo è un articolo pubblicato il 03-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 03 novembre 2008 - 1243 letture

In questo articolo si parla di sport, isabella agostinelli, pesaro, volley, scavolini volley





logoEV